Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

«Fotografo momenti di vita», Arianna Moroni si racconta tra uno scatto e la realtà

La fotografa dorica Arianna Moroni, i cui scatti spesso hanno immortalato la città in vari contesti, si è messa a nudo raccontando le origini della sua passione con un sogno da destinare agli anconetani

Le sue foto, il più delle volte, fanno il giro dei social perché immortalano Ancona in vari stati d’animo. Lo fanno anche perché in pochi hanno quell’abilità di trasmettere emozioni attraverso uno scatto. Lei è Arianna Moroni, professione fotografa, anconetana doc e un sogno nel cassetto. Quello di esportare e far apprezzare la sua città attraverso un’immagina, un’istantanea. Uno scatto di vita:

«Inizialmente mi ero iscritta ad una scuola di fotografia ma la presi un po’ per scherzo. A fare la differenza è stato un viaggio a Londra da mia zia. Lì è scoppiata la passione. Con la macchina immortalo delle cose che con gli occhi non riesco a catturare, colgo momenti, street art, sorrisi, una mamma che accarezza un figlio. Oggi è un lavoro ma ovunque mi chiamano a fotografare ci vado con il mio stile, il mio modo di essere. In ogni foto c’è qualcosa di me stessa, in ogni soggetto rappresentato un feeling, anche minimo, che si è creato».

Il suo percorso porta in dote un sogno, da destinare a tutta la città: «La fotografia è la mia vita. Sto creando un progetto per mettere Ancona in mostra legandoci varie forme d’arte. Le bellezze di questa città con le più svariate espressioni umane. Spesso l’anconetano medio non apprezza una città meravigliosa come la nostra. In questo modo ho dato vita anche ad “albisti anonimi”, una community che ha raccolto quasi duemila persone e che soprattutto d’estate vive l’alba godendosene i momenti più belli».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Fotografo momenti di vita», Arianna Moroni si racconta tra uno scatto e la realtà

AnconaToday è in caricamento