rotate-mobile
Attualità

Erosione a Portonovo, il Fortino chiede di velocizzare i lavori al muro di contenimento: «Burocrazia lentissima»

Il gestore dell’Hotel Fortino Eros Renzetti ha raccontato lo stato dei lavori lamentando la lentezza delle operazioni

ANCONA- Il Fortino Napoleonico è tra le zone di Portonovo maggiormente danneggiate dall’erosione e dalle mareggiate. In tutto questo, i lavori al muro di contenimento (si attendevano già per l'inizio del 2022) non possono più essere rimandati perché gli smottamenti potrebbero risultare estremamente dannosi in una fase del genere. Quello che vien da chiedersi, come spesso accade, è il perché della lentezza delle operazioni inerenti ad un’opera di sistemazione di una struttura già esistente

«Per via della semplicità dell’opera, una ricostruzione di qualcosa già esistente, il permesso dovrebbe essere automatico – spiega Eros Renzetti, titolare dell’Hotel Fortino – Non capisco e trovo fuori luogo dover operare in un contesto simile una valutazione di impatto ambientale che è un report approfonditissimo che richiede tempo e soldi, perché i permessi di Portonovo costano mediamente il doppio senza contare l’utilizzo dei tecnici. Stiamo parlando di un cantiere di massimo cento metri quadrati». Ripercorrendo lo stato dei lavori che dovevano essere già più avanti sulla tabella di marcia: «La fase dei lavori, al netto di quelli fisici, richiede due fasi preliminari-autorizzative. La prima è la comprensione e messa a fuoco del processo perché ogni intervento è diverso. Bisogna interfacciarsi con i vari referenti e si perde tempo, settimane in molti casi. Poi c’è la fase della progettazione, comprensiva della valutazione d’impatto ambientale che dicevo. Infine bisogna attenersi alla fase autorizzativa con il permesso a costruire o ricostruire. In questo caso essendoci relazionati con Comune di Ancona e Parco del Conero i tempi sono stati brevi o lunghi a seconda dei punti di vista, per me sicuramente lunghi».

Sull’estate, ormai imminente: «I rischi per l’estate li ho messi già a budget, me li aspetto. Parco e Comune si sono adoperati ma l’impianto burocratico è stato estremamente lento e molto lungo. Con l’impresa stiamo andando velocissimi, spero che per la prossima settimana la parte principale e strutturale sarà completata».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erosione a Portonovo, il Fortino chiede di velocizzare i lavori al muro di contenimento: «Burocrazia lentissima»

AnconaToday è in caricamento