rotate-mobile
Attualità

La querelle via Torresi non si placa, il Comitato replica a Foresi: «Affermazioni non veritiere»

Gli attivisti del Comitato anti-degrado hanno replicato ulteriormente all’assessore alle manutenzioni dopo la sua intervista. Nove i punti messi in risalto nella risposta

Un’altra, ennesima, puntata della querelle legata al degrado di via Torresi. Dopo l’intervista rilasciata al nostro giornale dall’assessore alle manutenzioni Stefano Foresi, è arrivata un’altra replica del Comitato che ha battuto in particolare su nove punti specifici:

“Purtroppo – si legge nella nota - Siamo costretti a rispondere alle affermazioni dell'Ass.Foresi in quanto non veritiere e il Comitato ne ha le prove. Abbiamo copie delle richieste di incontro, anche a lui protocollato, oltre che agli assessori Sediari e Manarini, via pec, il 7 e 23 aprile. Non giungendo risposta l'11 maggio ci siamo recati direttamente nello studio del signor Foresi e in tale occasione lui ci aveva promesso di rimuovere almeno gli scheletri dei cartelloni pubblicitari arrugginiti. Il 25 maggio via chat Whatsapp privata è stata inviata una nuova segnalazione con foto e un audio nel quale gli si fa presente che nessuno ha rimosso i pali. Non ci sono arrivate risposte Altre pec inviate chiedendo incontro il 4, 14 ottobre. Ultima pec sempre per chiedere di essere ricevuti inviata il 1° novembre”.

E ancora: “Non è vero che il Comitato di via Torresi è stato ricevuto. Davanti a delegati del Comitato di via Torresi l'assessore Sediari ha detto ad alta voce che il Comitato non era invitato dicendoci di andare via. Solo con un escamotage (una delega per il nostro membro Ballanti da parte di un condominio della Case Romita, ndr) lo stesso Ballanti è potuto entrare in rappresentanza di un condominio, ma non come Comitato che era stato escluso e di questo abbiamo le prove e testimoni. In ultimo il brutto lavoro di rattoppo nel marciapiede con il catrame eseguito ieri 2-11-21, Foresi lo giustifica come urgenza e questa è una bugia in quanto già segnalato da giugno con la foto che è circolata nei video e foto sui social, articoli di giornali”.

In chiusura arriva la richiesta: “Farebbe bene Foresi ricevere il Comitato perchè da mesi ci ignora. Non possiamo non rimarcare la scorrettezza dell'atteggiamento del Comune e ribadire che l'unica soluzione per l'assessore è che lo stesso convochi al più presto il Comitato che da più di un anno attende”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La querelle via Torresi non si placa, il Comitato replica a Foresi: «Affermazioni non veritiere»

AnconaToday è in caricamento