Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità

Dopo 4 anni torna il Festival di Varano

Un appuntamento che richiama numerosi appassionati nel territorio anconetano, punto di riferimento per la cultura teatrale e letteraria del vernacolo, coniugando divertimento e riscoperta delle tradizioni

ANCONA - A distanza di quattro anni dall'ultima edizione, torna il Festival di Varano. L'appuntamento è il primo che punta alla valorizzazione dei Borghi della città. Dall'1 al 4 agosto si svolgerà la 46esima edizione del tradizionale Festival del dialetto.

Il Comune di Ancona, su iniziativa dell'assessorato alla Partecipazione Democratica e del Servizio grandi eventi, Partecipazione Democratica, Politiche giovanili, Economia della notte, ha concesso il proprio patrocinio e sostenuto la manifestazione, il cui pubblico avrà a disposizione anche un servizio di bus navetta dallo stadio del Conero a Varano e viceversa durante la manifestazione, ogni giorno dalle ore 18:00 fino alle ore 24:00, per tutta la durata del festival.

“Ancona senza il festival del vernacolo si è sentita “orfana” delle sue radici, delle sue tradizioni. L'Amministrazione Silvetti, come promesso, si è impegnata a far ritornare questo evento che la cittadinanza attendeva con grandi aspettative e che quest'anno tocca la soglia dei 46 anni. Un Festival che tutti conoscono, insieme al celebre concorso di poesia, narrativa e soggetti teatrali in vernacolo – afferma l'assessore ai Borghi e alla Partecipazione Democratica e Turismo, Daniele Berardinelli -. Anche quest'anno si attende un'alta partecipazione del pubblico, a testimonianza del forte legame che questa comunità ha con la propria lingua dialettale, espressione di autenticità e spontaneità, del passato ma anche del presente, di situazioni e contesti caratteristici che Ancona, con i suoi borghi, la campagna e i suoi dintorni, non hanno perduto. Proprio in vista della grande affluenza prevista sono state istituite le navette gratuite. Con questo nostro sostegno vogliamo rimarcare l'attenzione ai nostri borghi, luoghi non solo di amena bellezza ma anche patrimonio culturale, turisticamente attrattivo, capace di essere volano per l'incoming nella nostra città” conclude Berardinelli.

La manifestazione era una iniziativa artistica consolidata che l'Amministrazione ha riproposto rispondendo alla richiesta degli abitanti del Borgo, un appuntamento che richiama numerosi appassionati nel territorio anconetano, punto di riferimento per la cultura teatrale e letteraria del vernacolo, coniugando divertimento e riscoperta delle tradizioni.

Nel corso del tempo il “festival dei dialetti”, organizzato dall'Associazione culturale comitato manifestazioni varanesi, ha conquistato un posto nel cuore degli anconetani e non solo, anche grazie alla partecipazione di numerose compagnie teatrali provenienti da altre città della regione Marche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo 4 anni torna il Festival di Varano
AnconaToday è in caricamento