Attualità Agugliano

Il gelato si mangia con gli occhi: il Festival di Agugliano dalla piazza al web

L'undicesima edizione della golosa kermesse quest'anno sarà virtuale, con una diretta Facebook condotta da Marco Zingaretti: collegati oltre 50 maestri gelatieri, anche dall'estero

La premiazione della vincitrice dell'ultima edizione del Festival del Gelato di Agugliano

Vedere ma non assaggiare. Lo impone il Coronavirus che ha costretto gli organizzatori del Gelato Artigianale Festival a modificare - ma non cancellare - la kermesse che da un decennio fa di Agugliano la capitale italiana del gusto. Dalla piazza il concorso, giunto all’undicesima edizione, si trasferisce sul web con una diretta Facebook che questa sera (venersì 12 giugno), a partire dalle ore 21,30 sulla pagina ufficiale della manifestazione, porterà 54 maestri gelatieri ad esibire le loro ultime creazioni. Si collegheranno da tutta Italia e anche dall’estero (Canarie, Grecia, Bruxelles) per partecipare al Festival che, per ovvie ragioni, stavolta non potrà contrare sulla giuria ed eleggerà tutti vincitori, all’insegna del motto “lontani ma vicini”.

La diretta web, con la regia di con la regia di Giuseppe Filloramo, sarà condotta da Marco Zingaretti con la partecipazione della cabarettista Adalgisa Palpacelli e del duo comico Lando & Dino. «Questo Festival  si svolge in un clima di amicizia e collaborazione sia sul web, sia dal vivo con i protagonisti dell’evento di tutti questi anni che hanno esaltato la posizione del gelatiere artigianale nel mondo, la sua professionalità abbinata alla selezione dei nostri migliori prodotti del territorio - spiega Martino Liuzzi, presidente del Gelato Artigianale Festival, assistito da Fabio Polonara e Alessandra Fiorani -. Tutti i gelatieri proporranno nella loro gelateria un gusto particolare dedicato ad Agugliano, così da far sentire tutti più vicini. Si invitano tutti i clienti a degustare questo speciale gusto nelle gelaterie aderenti e a taggare il momento. In questo modo tutti i gelatieri sentiranno vivere le emozioni che Agugliano ha saputo donare con il Gelato Artigianale Festival. Ringraziamo il sacrificio e l’impegno che tutti gli addetti ai lavori (dal sindaco Braconi agli amministratori, la Protezione civile, la Croce Gialla, i tecnici, le associazioni, gli abitanti, le cuoche) hanno dato in questi anni alla riuscita delle manifestazioni che sono sempre cresciute di anno in anno. Il valore della rinascita sta appunto nello spirito che questi gelatieri oggi con la loro presenza stanno dimostrando essere vivo e più incisivo. Molti giovani si sono uniti a questa iniziativa. In fondo il futuro è loro e possono captare i segreti di un’arte che da sempre dona un sorriso».

Tra le novità più golose, il “Babà al mandarino al Varnelli” di Roberto Picchio del Picchio di Loreto, il “Sassi Neri” di Orlando Volpini del Piccadilly Mare a Senigallia, il “Fondente zenzero e Varnaccia di Serrapetrona” di Guido Passari e Leonia Cuppari del By Nice di Jesi e Fabriano, il “Bianco Lime” di Luigi Loscalzo del Dolcevita a Jesi. E ancora, solo per citarne alcuni: da Pescara ecco l’Arachide salato con salsa Mou di Ida Gabriela Di Biaggio, da Marotta il “Mare d’Inverno” di Joseph Guerrera, da Bruxelles la “Torta caprese” di Govannino Fittipaldi, da Sapri la “Ricotta di bufala affumicata e olive pisciottane” di Enzo Crivella, da Legnano il "Cioccolato bianco, rosmarino e fragole" di Roberto Luraghi e Antonio Amati e da Catania la “Granita dopocena all’oratorio” in onore proprio della città di Agugliano. Non resta che collegarsi alla diretta e... leccarsi i baffi, anche solo col pensiero. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gelato si mangia con gli occhi: il Festival di Agugliano dalla piazza al web

AnconaToday è in caricamento