rotate-mobile
Attualità

Liberazione, il presidente del consiglio regionale: «Il 25 aprile non potrà mai essere oggetto di revisionismo»

Lo ha detto il presidente del consiglio regionale, Dino Latini, commentando le celebrazioni di domani

ANCONA - «Il 25 aprile, festa della nostra libertà trovata, grazie alle forze  Alleate che ci liberarono dal giogo nazifascista e alla minoranza coraggiosa  che fece la Resistenza e pose le basi politiche per creare la Repubblica. Non potrà mai essere motivo di divisione, di oblio, di revisionismo». Lo ha detto il presidente del consiglio regionale, Dino Latini. «Basti ricordare Alfredo Pizzoni, Ferruccio Parri, Giancarlo Pajetta ed Edgardo Sogno per riaffermare come  le radici della nostra Repubblica siano molteplici e di profili diversi, contrapposti, eppure inscindibilmente uniti sui principi e valori della  Costituzione italiana. I loro esempi  ci devono togliere ogni seme di discordia e aiutarci tutti a coltivare insieme la  difesa della libertà».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberazione, il presidente del consiglio regionale: «Il 25 aprile non potrà mai essere oggetto di revisionismo»

AnconaToday è in caricamento