Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Lo zoo di Falconara area protetta: accolti quattro esemplari di avvoltoio grifone

Attraverso una voliera nella struttura falconarese sarà possibile vivere una magica esperienza full immersione. Alla presentazione della struttura era presente anche il sindaco Stefania Signorini

Il taglio del nastro da parte delle autorità

Falconara, e il suo zoo, sinonimo di accoglienza. E’ così che quattro esemplari di avvoltoio grifone, provenienti dalla Spagna da un centro di recupero per la fauna selvatica, saranno ospitati in un’area protetta e speciale della struttura falconarese per i prossimi mesi. Attraverso una voliera, inaugurata quest’oggi (4 giugno), sarà data la possibilità a tutti i frequentatori di vivere una magica esperienza full immersion ma soprattutto ai volatili di reinserirsi pian piano nell’ecosistema naturale.

Alla presentazione, tra le varie autorità, era presente naturalmente il sindaco di Falconara Stefania Signorini: «Ci vuole passione per realizzare un’attività come questa che va al di là di un’impresa. C’è un compito, c’è una cura, c’è la realizzazione di un’attività importante per il territorio. Richiama persone della nostra comunità e diffonde anche un messaggio insito della nostra cittadino. Un messaggio di amore e di passione». La stessa Signorini si è presa l’impegno, verso la Regione Marche, di battersi proprio per la salvaguardia dei parchi zoo in questi tempi di grande difficoltà.

L’introduzione è stata affidata, invece, a Gloria Svampa presidentessa dell’Unione Italiana Zoo e Acquari: «Gli uccelli affidati al Parco Zoo Falconara (tre maschi e una femmina di età stimata tra i 3 e gli 8 anni, ndr) non sono purtroppo più abili al volo. Non potendo essere reintrodotti, la loro funzione è quella di essere “ambasciatori” della loro specie e di promuovere nel pubblico sensibilità e sostegno per la conservazione degli animali selvatici e dei loro habitat».  

Oltre a Carabinieri forestali e Guardia Costiera tangibile il sostegno dei Lions Club Ancona Colle Guasco rappresentati da Antonio Gitto: «Abbiamo abbracciato questa iniziativa con grande slancio perché riflette i valori della nostra associazione, da sempre impegnata a rafforzare il legame tra comunità e ambiente. Siamo quindi orgogliosi di aver preso parte a questo importante progetto, portato avanti da un’eccellenza della nostra regione».

La voliera è stata benedetta da Don Marco Castellani, parroco di Falconara Alta, alla presenza anche dello staff del parco guidato dai titolari Iole Palanca e Renato Piccinini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo zoo di Falconara area protetta: accolti quattro esemplari di avvoltoio grifone

AnconaToday è in caricamento