rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità

Bagni pubblici in totale abbandono, via senza rete fognaria: «Opere avvenieristiche? La città è nel degrado»

Falconara Libertas indica i punti della città maggiormente degradati: dai bagni pubblici di Castelferretti alla rete fognaria che non c'è

FALCONARA - «Ormai diverse zone di Falconara sono  invase da gigantografie in cui vengono pubblicizzate faraoniche opere eseguite dall'attuale Amministrazione o che saranno realizzate.  A noi di Falconara Libertas, sembra che però manchi qualche cosa, in particolare l'oggettiva situazione in cui versa Falconara. In  particolare alcune criticità che misurano il poco "senso civico" che l'attuale classe politica falconarese, ha dimostrato di avere». Lo scrive in una nota Falconara Libertas. 

«Due esempi che dimostrano come Falconara, negli ultimi 15 anni,  è stata presentata in una duplice veste, quella scintillante che è apparsa sui giornali e quella nascosta. Noi vogliamo parlare di  quest'ultima, nel 2023 a Falconara  c'è via della Tecnica, in cui per buona parte non esiste una rete fognaria pubblica né  pubblica illuminazione. Già proprio così, sé da una parte viene mostrata una cittadina interessata da opere avveniristiche, dall'altra ci sono famiglie e attività economiche che vivono al limite della decenza e questo è solo uno dei tanti problemi "nascosti". Vivendo a Falconara, spesso passeggiamo e osserviamo la città ed in particolare alcuni angoli, ma soprattutto ascoltiamo i falconaresi e le loro istanze. Di queste mi ha colpito una in particolare: a Castelferretti il totale abbandono in cui versano i bagni pubblici situati in via della stazione, mentre a Falconara centro mancano  totalmente. Il grado di civiltà di una comunità si misura e passa anche dalla presenza sul territorio di questi servizi. Falconara Libertas, darà alla nostra città, quei servizi essenziali,  necessari per una comunità civile»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagni pubblici in totale abbandono, via senza rete fognaria: «Opere avvenieristiche? La città è nel degrado»

AnconaToday è in caricamento