Attualità Falconara Marittima

Siepi, luci e spycam: parte il restyling del Balcone del Golfo

Entro la fine dell’anno sarà restituito alla città il "salotto all’aria aperta, capace di affermarsi come elemento identitario della comunità"

Il Balcone del Golfo cambia volto. Sono partiti giovedì 16 settembre i lavori di ristrutturazione dell’area più panoramica di Falconara Alta, affacciata sul golfo di Ancona. Il progetto, firmato dall’architetto Serena Marinelli e illustrato ai residenti all’inizio dell’estate, prevede una nuova pavimentazione, siepi fiorite, percorsi liberi da barriere architettoniche, controlli attraverso un sistema di videosorveglianza, oltre a una illuminazione che renderà ancora più suggestivo il grande parco nel cuore del centro abitato e permetterà di viverlo in piena tranquillità anche di notte. Gli operai si sono messi all’opera per mettere in sicurezza e perimetrare tutta l’area di cantiere e a partire da oggi, sabato 18 settembre, è previsto il divieto di sosta sul lato mare di via Baluffi e del tratto di via Pergoli compreso tra le vie Liberazione e Palermo, oltre che sul lato monte della stessa via Palermo. Entro la fine dell’anno sarà restituito alla città un vero e proprio salotto all’aria aperta, capace di affermarsi come elemento identitario della comunità.

Si legge nel comunicato: «Sarà rispettata la conformazione attuale, accrescendo al contempo la funzionalità del Balcone del Golfo. Uno dei punti chiave del progetto è l’abbattimento delle barriere architettoniche, attraverso la realizzazione di una rampa di accesso all’altezza della fontana centrale, in corrispondenza dell’attraversamento pedonale di via Baluffi. Saranno inoltre pavimentati tutti i percorsi interni con calcestruzzo architettonico. Questo materiale ha un aspetto naturale e lineare, che non contrasta con il verde circostante e allo stesso tempo offrirà ai frequentatori una superficie regolare, senza alcun ostacolo per i pedoni. La nuova pavimentazione verrà realizzata anche in corrispondenza delle soglie in pietra su cui appoggia la ringhiera, che saranno eliminate. Nella piattaforma centrale sulla quale è poggiata la fontana sarà invece mantenuto il marmo, che sarà levigato per riportarlo all’aspetto originario».

«La ringhiera affacciata sul golfo di Ancona - si legge nella nota - sarà interamente ristrutturata. Saranno poi eliminati i cordoli che delimitano le aiuole: al loro posto saranno piantumate lavanda e siepi fiorite, come mirto, iperico, iberia, rosmarino prostrato, con diverse stagioni di fioritura per conferire colore al Balcone del Golfo per tutto il corso dell’anno. Una particolare cura sarà riservata proprio al verde: sarà conservato l’esistente e verranno eseguiti lavori di bonifica del terreno, nuova semina del prato, ripristino degli avvallamenti. L’intera area sarà dotata di un impianto di irrigazione».

«Uno degli aspetti più qualificanti del progetto, come già visto, è l’illuminazione, che valorizzerà il percorso della pineta e la visuale del panorama anche nelle ore notturne. Al posto dei pochi pali posizionati al centro delle aiuole saranno installati paletti più bassi e diffusi, con lampade a led, mentre altri pali più alti saranno installati lungo la carreggiata, con proiettori a led a doppia orientabilità. Questo permetterà di rendere l’illuminazione più diffusa e omogenea e di valorizzare anche di notte gli angoli più suggestivi del Balcone».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siepi, luci e spycam: parte il restyling del Balcone del Golfo

AnconaToday è in caricamento