rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Attualità Falconara Marittima

Canile comunale, le civiche a sostegno della Signorini: «Da Baldassini solo bugie»

Uniti per Falconara, Falconara in movimento, Direzione Domani e Falconara 2028 rispondono al candidato sindaco Baldassini che nei giorni scorsi ha parlato di criticità nella struttura di via delle Caserme

FALCONARA- «Per il canile comunale non c’è stato alcun taglio dei finanziamenti, le bugie hanno le gambe corte!». Le liste della coalizione di centrodestra che sostengono la candidatura a sindaco di Strefania Signorini - Uniti per Falconara, Falconara in movimento, Direzione Domani, Falconara 2028- rispondono al candidato sindaco Marco Baldassini, sostenuto da Polo dei Riformisti e dalle civiche Ancora Falconara Marittima e Vola Falconara Marittima, che nei giorni scorsi ha parlato di criticità nella struttura di via delle Caserme. «Con il bando di fine 2020 per l’affidamento della struttura di via delle Caserme si è passati da un importo forfetario, erogato indipendentemente dal numero di cani, a un finanziamento adeguato alla normativa regionale (dgr 951 del 5 agosto 2019) che prevede tariffe di rimborso per ogni animale ricoverato. Nel canile comunale sono ospitati solo quattro cani affidati al Comune di Falconara, a fronte dei 25 posti disponibili, quindi non si può affermare che non vi sia posto per accogliere un cane convalescente» dichiarano. Marco Borsini, presidente di Anita odv cui è affidata la gestione della struttura comunale, interpellato dal sindaco Stefania Signorini ha sottolineato che «da parte del sindaco stesso c’è sempre stata la massima attenzione al canile e che mai è venuto meno lo spirito di collaborazione tra il Comune e l’associazione. Tanto che di recente è stata autorizzata la realizzazione di un’oasi felina, che sorgerà in un terreno messo a disposizione dallo stesso Borsini. L’associazione Anita sta già lavorando al progetto. Lo stesso Borsini ha ribadito che le spese veterinarie e per i collari antipulci vengono regolarmente rimborsate dal Comune per i cani affidati all’ente» spiegano Uniti per Falconara - Falconara in movimento - Direzione Domani - Falconara 2028.

E ancora le liste civiche che sostengono la ricandidatura dell’attuale sindaco ricordano che «un conto è la struttura comunale che si sviluppa a sinistra della strada di ingresso, altra cosa è il rifugio dell’associazione Anita che accoglie privatamente, nei suoi spazi, cani presi in affido da altre strutture e da altri Comuni. Lo sgambatoio si trova sul retro dei box, è un’area verde che offre agli animali la possibilità di correre liberamente. L’area asfaltata antistante ai box non è uno sgambatoio, ma è solo di passaggio». Poi l’affondo a Baldassini. «Baldassini continua a basare la sua campagna elettorale sulla superficialità e la disinformazione anziché sulla proposta di progetti e nuove idee. Nel continuo tentativo di screditare il sindaco Stefania Signorini, con un livore incomprensibile, offre un’interpretazione errata dei fatti e, a volte, anche totalmente inventata come dimostra il caso di specie. Infatti parlare di tagli per quanto detto sopra è chiaramente un’invenzione: la semplice lettura della legge regionale lo dimostra in maniera inequivocabile. Così come è altrettanto falsa l’affermazione in base alla quale le spese veterinarie e per i collari antipulci non vengono rimborsate dal Comune. Consigliamo a Baldassini di utilizzare meglio la fantasia, magari per proporre progetti utili ai cittadini falconaresi, anziché disinformarli per motivi elettorali».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canile comunale, le civiche a sostegno della Signorini: «Da Baldassini solo bugie»

AnconaToday è in caricamento