Attualità

A Roma con 45 minuti in meno: «La nuova Orte-Falconara ci porta nel terzo millennio»

Presentato il documento programmatico di potenziamento della linea ferroviaria Orte-Falconara. Allo studio una soluzione per raggiungere più facilmente il convoglio al binario “est” di Roma

Foto di repertorio

Viaggiare in treno tra Falconara e Orte, sulla stessa linea che collega Ancona a Roma, con un risparmio medio di 45 minuti. Sarà possibile, secondo le intenzioni di Regione Marche e Rfi, già entro il 2026. A Palazzo Raffaello il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, e l’assessore alle infrastrutture Francesco Baldelli hanno illustrato i dettagli del progetto che vedrà la luce entro i prossimi cinque anni.

Si basa sulla velocizzazione di alcune tratte, sulle quali i treni che viaggiavano tra 150 e 180 km/h arriveranno a toccare i 200.  Previsto anche un by-pass all’altezza di Albacina ma, precisa la Regione, tutte le attuali fermate restano operative. Non solo, trattandosi in gran parte di realizzazioni ex-novo, il cantiere non influirà sugli attuali tempi di percorrenza. L’investimento complessivo è di 657 milioni di euro, 510 dei quali messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Non solo passeggeri, però. Nel programma è previsto anche un modulo da 750 metri per l’arrivo dei treni all’Interporto di Jesi: «Nel 2030- spiega Baldelli- l’Unione Europea prevede che il 30% delle merci che viaggiano oltre i 300 chilometri vengano trasportate via mare o ferrovia, nel 2050 si arriverà al 50%. Stiamo adeguando le nostre infrastrutture a questi obiettivi».

Oggi Roma si raggiunge in tre ore con un Frecciabianca, di più se si viaggia con la linea regionale. Con il potenziamento si risparmieranno in media 45 minuti e quando verrà completato il raddoppio Spoleto-Terni, (unico intervento previsto tra il 2026 e il 2030) verrà abbattuta un’altra mezz’ora. Progetto alla mano, si va dai 7 minuti di risparmio tra Falconara e Castelplanio al quarto d’ora tra Spoleto e Terni. Non solo: allo studio c’è anche un sistema di trasporto meccanizzato per il trasferimento dei passeggeri dall’ingresso di Roma Termini al binario del tronco “est”, dove solitamente arriva e parte il regionale per Ancona e che prevede una lunga camminata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Roma con 45 minuti in meno: «La nuova Orte-Falconara ci porta nel terzo millennio»

AnconaToday è in caricamento