rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Ricreare una cultura sportiva, il Coni ci prova: «Non si vince se non si impara a perdere»

Il presidente del Coni Marche Fabio Luna, prendendo come spunto gli ultimi fatti di cronaca, ha parlato di una sfida ambiziosa come quella di rinsaldare una cultura sportiva partendo dalla base

Il weekend, più di cronaca che di sport, è stato lo spunto per il numero uno del Coni Marche Fabio Luna per dire la sua e ribadire a chiare lettere quella che può considerarsi a tutti gli effetti la “mission” del Coni e del suo mandato:

«Il nostro lavoro principale è creare una cultura sportiva che non può sempre essere finalizzata al risultato. Le sconfitte vanno prese nel modo giusto e, anzi, non impareremo mai a vincere se prima non impariamo a perdere. Non c’è nessun errore che possa giustificare la violenza nello sport, specie quello dilettantistico e fa male apprendere quanto accaduto sui campi in questo finesettimana. Dobbiamo ripartire dai giovani, dalle scuole, dobbiamo ricreare una cultura sana fatta di valori tradizionali».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricreare una cultura sportiva, il Coni ci prova: «Non si vince se non si impara a perdere»

AnconaToday è in caricamento