rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità

Discoteche, Pasqua da sold out: «Serve un'estate senza limitazioni, puntiamo a feste e concerti»

Primi bilanci dopo le festività con gli operatori che auspicano un’estate senza interruzioni per la movida notturna

ANCONA- Le feste di Pasqua sono state vissute, per usare un linguaggio tipico dei giovani, al top dalle discoteche e dai locali notturni. Un’iniezione di fiducia che chiude un lungo periodo fatto di restrizioni e limitazioni derivanti da Covid e vari Dpcm. Un lunghissimo periodo che ha rischiato di mettere in ginocchio in modo irreversibile il mondo della notte:

«Il bilancio è estremamente positivo, in queste festività abbiamo avuto la conferma che la gente ha voglia di tornare a ballare e divertirsi facendo registrare numeri importanti – ha confessato Francesco Sabbatini Rossetti direttore del Mamamia e rappresentante del S.I.L.B. (Sindacato locali da ballo) – Un riscontro del genere ce lo aspettavamo, posso dire avendola toccato con mano al Mamamia, al Miami e al Noir che è stata una bella iniezione di fiducia per molti di noi».

Nessun problema di ordine pubblico e tanta voglia di pensare già all’estate imminente: «Tutto è filato liscio, senza problemi particolari. L’estate dovrà essere quella ripartenza in toto. Sarebbe bello andare avanti spediti con sempre meno restrizioni. Ci aspettano feste all’aperto ma soprattutto concerti, con tanta bella musica dal vivo da proporre o da recuperare dagli anni scorsi. E se la risposta si conferma quella di Pasqua allora possiamo ben sperare per il futuro».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteche, Pasqua da sold out: «Serve un'estate senza limitazioni, puntiamo a feste e concerti»

AnconaToday è in caricamento