rotate-mobile
Attualità Portonovo

Portonovo sempre più aperta, arriva la joelette per le persone diversamente abili

Silvetti, Presidente “C’eravamo presi un impegno e l’abbiamo mantenuto”. Zannini, Direttore “Lavoriamo perché sia sempre più un parco per tutti”

PORTONOVO – Il nodo al fazzoletto che era stato fatto in occasione dell’inaugurazione del Teatro del Conero lo scorso 23 giugno dal Presidente dell’Ente parco Silvetti per conto del Consiglio Direttivo di dotarsi di una “joelette” è stato sciolto con la presentazione ufficiale. A Portonovo, nel cuore del Parco del Conero, nell’ambito di “Portonovo in Fiore” nel percorso attrezzato per persone con ridotta mobilità che costeggia il Lago Grande, è stata presentata la “joelette”, carrozzella da fuori strada a ruota unica destinata agli utenti con ridotta mobilità motoria che potranno così fruire di alcuni percorsi e tratti raggiungendo punti panoramici come Pian Grande e Belvedere Nord altrimenti inaccessibili. E’ stato lo stesso presidente Silvetti a dare il benvenuto a questa novità “che conferma – ha detto - come questo Ente parco tratti con grande serietà e impegno il tema della fruibilità del parco per tutti migliorando l’accessibilità ad alcuni tratti sentieristici dell’area protetta per stralci funzionali, e mettendo a disposizione strumenti e supporti che lo rendano più accessibile per tutti”. Accanto al Presidente, il Direttore Marco Zannini, il Responsabile dell’Ufficio Cultura Filippo Invernizzi che nella due giorni ha guidato i ragazzi dell’Istituto Savoia-Benincasa chiamati a presidiare lo stand del Parco del Conero per imparare come dare utili informazioni e materiale circa le bellezze del Conero, Roberta Giambartolomei e Manila Perugini dello staff del Parco del Conero.

Alla presenza dei conduttori certificati, dei referenti dei 7 CEA (Centro di Educazione Ambientale) locali dei quali il Parco del Conero è capofila, di Gaia Di Stasio della Coop. Opera che gestisce il Centro Visite del Parco del Conero degli “Amici del Parco” e dei referenti dell’Associazione Orizzonte Autonomia Onlus che promuove il progetto InSuperAbily con la presenza anche di Paolino Giampaoli è stata montata e testata la joelette. “Il Parco del Conero – ha aggiunto il Direttore Zannini - ha acquistato questa carrozzina monoruota grazie a fondi regionali e il consiglio direttivo ha approvato il regolamento specifico che consente di richiedere presso il Centro visite del Parco del Conero in comodato d’uso la joelette o prenotare una visita guidata a pagamento con equipaggio”.

Per il Parco del Conero si tratta di un’altra tappa di un percorso votato all’accessibilità e alla fruizione per tutti partito già nel 2017 col progetto “Sentieri per tutti” e che negli ultimi due anni ha avuto un’importante accelerazione. Anche un disabile o un anziano o comunque anche chi ha una mobilità ridotta potrà percorrere il sentiero 309 o arrivare fino a punti panoramici mozzafiato come Piangrande o a Belvedere Nord finora accessibili solo per i normodotati. Per informazioni su questa nuova opportunità basterà contattare il Centro Visite del Parco del Conero allo 071.933040 o info@conerovisite.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portonovo sempre più aperta, arriva la joelette per le persone diversamente abili

AnconaToday è in caricamento