rotate-mobile
Attualità

Sos degrado, fari puntati su via Torresi: i lavori alle Domenico Savio sono di nuovo fermi

Il Comune ha rescisso il contratto con la precedente ditta aggiudicataria dei lavori e dovrà ripetere la gara

ANCONA- Non bastano i lenzuoli, i sit-in, gli incontri con l’assessore Stefano Foresi e i dossier contenenti mesi di lamentele da parte dei residenti. Il degrado in via Torresi non sembra fermarsi e si arricchisce, giorno dopo giorno, di nuovi capitoli.

Quello più grave e urgente riguarda il cantiere per l’adeguamento sismico delle Domenico Savio che rischia di rimanere uno scheletro. I lavori si sono fermati in quanto il Comune ha deciso di rescindere il contratto d'appalto con la ditta che si era aggiudicata l'opera per mettere in sicurezza l'edificio per un importo complessivo di circa 1 milione e 300mila euro. La causa va ricercata nell’eccessiva lentezza del cantiere e, per un periodo, l'abbandono da parte degli operai del luogo di lavoro. L'intervento si sarebbe dovuto concludere nel gennaio del 2022. All'amministrazione toccherà quindi rimettere mano alla gara d'appalto con tutte le conseguenti dilatazioni delle tempistiche. Un brusco stop per il quartiere che contava di rinascere proprio attorno al restyling di un corpo delle Savio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sos degrado, fari puntati su via Torresi: i lavori alle Domenico Savio sono di nuovo fermi

AnconaToday è in caricamento