rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

Sport e Covid, pronto un protocollo ad hoc al vaglio del Cts

Se le nuove regole passeranno il controllo dei tecnici diventeranno operative. Novità sulla quarantena di positivi e contatti stretti

La riunione che si è svolta oggi pomeriggio tra il mondo dello sport italiano, il Governo e le Regioni ha prodotto un nuovo protocollo per contenere l’emergenza Covid nello sport. Questo insieme di nuove norme sarà sottoposto domani (13 gennaio) alla conferenza Stato-Regioni e nei prossimi giorni al Comitato tecnico scientifico. Se supererà il controllo dei tecnici diventerà effettivo a tutti gli effetti con alcune importanti novità sul tema della quarantena e dei contatti stretti. Al summit odierno (12 gennaio) iniziato alle ore 15 erano presenti il ministro della Salute Roberto Speranza, quello per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini, il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali e il presidente del Coni Giovanni Malagò.

Dalle nuove disposizioni, se asintomatici alla presenza di un positivo varrà per il resto del gruppo la quarantena soft (quella che consente di allenarsi e giocare partite ufficiali) mentre con due o più positivi si passerà al giro di tamponi per tutto il gruppo squadra. I vaccinati con ultima dose negli ultimi centoventi giorni faranno auto sorveglianza mentre chi ha l’ultima dose da più di centoventi giorni faranno tre giorni di quarantena soft potendosi allenare e giocare.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e Covid, pronto un protocollo ad hoc al vaglio del Cts

AnconaToday è in caricamento