rotate-mobile
Attualità

Dilettanti, pericolo Covid: si fermano tutti tranne l’Eccellenza

La Figc Marche ha deciso dalla Promozione in giù di sospendere due settimane i campionati. Stop anche nel calcio a 5

Le previsioni dei giorni scorsi sono state rispettate. L’ultima riunione della Figc Marche, che si è tenuta oggi pomeriggio (3 gennaio) nel palazzo federale di via Schiavoni, ha deliberato lo stop di due settimane per tutti i campionati con ripresa fissata nel weekend del 21-22-23 gennaio. Quattro settimane di pausa, invece, per i settori giovanili. Non ci sono modifiche, al momento, per quanto riguarda l’Eccellenza (che giocherà a questo punto regolarmente all’Epifania) vista l’equiparazione avvenuta lo scorso anno della massima categoria regionale a categoria di interesse nazionale.

Stop anche per il Futsal (dalla C1 alla Serie D) che tornerà in campo nel weekend 21-22-23 gennaio. Per i settori giovanili, analogamente al calcio, la ripresa attività sarà posticipata al 6 febbraio. Confermate le Finals di Coppa Marche che, invece, si disputeranno a Porto San Giorgio dal 6 al 9 gennaio. Questa la motivazione fornita dalla Figc regionale: “Alla luce della evoluzione della situazione epidemiologica, con incremento dei contagi dovuti alla variante Omicron particolarmente aggressiva e contagiosa, la Lega Nazionale Dilettanti ha ufficializzato la creazione di una cabina di regia di gestione della crisi epidemiologica composta dal Commissario Straordinario Giancarlo Abete, dal fiduciario medico prof. Tranquilli e dai presidenti dei Comitati Regionali.

I vari Comitati Regionali, considerando le diversità strutturali dei campionati e della diversa incidenza locale dei casi epidemiologici, stanno varando una progressione nel rientro in campo dopo le festività natalizie; ciò al fine di monitorare la situazione pandemica e soprattutto di permettere alle società sportive e ai propri tesserati di adeguarsi alle prescrizioni previste dalle norme governative. Quanto sopra è dettato dall’esigenza di adottare misure di contenimento ma non a bloccare le attività del Paese che devono continuare con la medesima determinazione a partire dallo sport”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dilettanti, pericolo Covid: si fermano tutti tranne l’Eccellenza

AnconaToday è in caricamento