rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità

Scuola, duro ritorno tra i banchi: «C’è preoccupazione. Dad? La chiedono i genitori»

Le parole sono della dirigente del Liceo Scientifico Galilei Alessandra Rucci che ha raccontato di una situazione molto delicata

Il ritorno tra i banchi dopo le festività natalizie non è stato dei più semplici. In particolare per i ragazzi delle scuole superiori che, mai come in questo periodo, hanno fatto riscontrare un gran numero di positivi o comunque di contatti stretti (e quindi quarantene nella maggior parte dei casi). Una testimonianza molto indicativa su quanto vissuto oggi, venerdì 7 gennaio, dal suono della campanella in poi l’ha fornita Alessandra Rucci dirigente scolastica del Liceo Galileo Galilei di Ancona:

«La situazione generale è delicatissima, un colabrodo. Classi decimate, tanti docenti assenti perché positivi o in quarantena. Ci siamo ritrovati a gestire un contesto durissimo e la situazione è analoga in tantissime scuole di ogni ordine e grado».

Il discorso si sposta poi sulla Dad, la didattica a distanza tanto discussa in questi giorni: «Sono gli stessi genitori a richiederla visti i tanti ragazzini che sono a casa. Ad oggi stiamo facendo, in modo sbagliato, una scuola in presenza perché gli assenti sono molteplici e, come dicevo, riguardano anche il corpo docente. Oltretutto è un continuo contatto con i nostri colleghi dei dipartimenti di prevenzione che non riescono più a gestire la problematica dei tracciamenti. C’è grande preoccupazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, duro ritorno tra i banchi: «C’è preoccupazione. Dad? La chiedono i genitori»

AnconaToday è in caricamento