Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Le Marche sono in zona arancione: vi spieghiamo cosa cambia

Nel pomeriggio di oggi (venerdì) è arrivata l'anticipazione da parte del governatore delle Marche Francesco Acquaroli. Le Marche, da domenica 15 novembre, dovrebbero passare da zona gialla a zona arancione

Le Marche in zona arancione

MARCHE - Nel pomeriggio di oggi, Il Ministro della Sanità Roberto Speranza ha parlato con Francesco Acquaroli per anticipare la comunicazione ufficiale rispetto alla variazione della fascia di colore delle Marche, che passano dalla zona "Gialla" a quella "Arancione". Le misure, sempre da quanto affermato dal neo governatore della Regione con un post sul suo profilo Facebook, dovrebbero entrare in vigore da domenica 15 novembre (inclusa). Ecco quindi tutte le nuove disposizioni che i cittadini marchigiani dovranno seguire dalle prossime ore. La firma sull'ordinanza ministeriale che ufficializzerà le misure più restrittive dovrebbe invece arrivare nella tarda serata di oggi. 

Cosa cambia nelle Marche: circolazione

Vietato circolare dalle 22 alle 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute. Sono vietati gli spostamenti in entrata ed in uscita da una Regione all'altra e da un Comune all'altro, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità. Raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all'interno del proprio Comune. 

I negozi, centri commercial, musei e mostre

Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno.

Scuola e Dad

Didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità ed in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell'infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiusura delle università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori.

Trasporto pubblico

Riduzione fino al 50% ad eccezione dei mezzi per il trasporto scolastico. 

Attività ludiche

Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machines anche nei bar e tabaccherie. 

Bar e ristoranti

Chiusura di bar e ristoranti 7 giorni su 7. L'asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.

Palestre e teatri

Restano chiuse palestre e piscine, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Marche sono in zona arancione: vi spieghiamo cosa cambia

AnconaToday è in caricamento