In una settimana triplicati i pazienti in terapia intensiva, c'è un altro morto: è il 5° in 4 giorni

Tra i pazienti che necessitano di ospedalizzazione 19 sono in reparti di terapia intensiva, tre in più rispetto a 24 ore fa

Foto di repertorio

Nelle Marche i posti letto di terapia intensiva occupati sono più che triplicati in una settimana: si è passati dai sei ricoveri del 13 ottobre ai 19 odierni. Si tratta ancora di numeri esigui, ma che destano preoccupazione. Nell'aggiornamento del servizio Sanità della Regione si registrano 9.645 contagi da inizio emergenza (+89) di cui 6.467 dimessi/guariti (+24), 2.064 in isolamento domiciliare (+59) e 118 ricoverati (+5).

Tra i pazienti che necessitano di ospedalizzazione 19 sono in reparti di terapia intensiva, tre in più rispetto a 24 ore fa: otto all'ospedale di Ancona Torrette (+2), quattro all'ospedale di San Benedetto del Tronto (+1) e sette a Pesaro Marche Nord (stazionari). Aumentano anche i casi in aree semi intensive passati da uno a quattro, di cui tre a Marche Nord ed uno a Macerata. I ricoveri in reparti non intensivi sono 95: 38 a Torrette, 16 a Marche Nord, due all'Inrca di Ancona, 28 a Fermo, quattro a Jesi, due a Civitanova Marche, tre ad Ascoli Piceno e due a San Benedetto del Tronto. Alla Rsa di Campofilone di Fermo sono ospitati 38 pazienti che non necessitano più di ospedalizzazione. Degli 89 nuovi casi odierni 25 sono stati registrati in provincia di Macerata dove i contagi, da inizio emergenza, salgono a 1.680, 21 ad Ancona (2.534), 16 a Pesaro Urbino (3.305), sei a Fermo (800), 17 ad Ascoli Piceno (972) e quattro fuori regione (354). Ad oggi nelle Marche il totale dei positivi, dato dal numero dei ricoverati sommato al numero dei casi in isolamento domiciliare, è pari a 2.182 ossia 64 in più di ieri. I casi/contatti in isolamento domiciliare, infine, salgono a 6.787 (+297) tra cui 5.863 asintomatici e 924 sintomatici: 2.440 in provincia di Ancona (+108), 1.192 a Pesaro Urbino (+143), 1.593 a Macerata (+4), 798 a Fermo (-7) e 764 ad Ascoli Piceno (+49).

C'è anche un'altra vittima. All'ospedale di Fermo é infatti deceduta una donna 87enne residente ad Ascoli Piceno che presentava patologie pregresse. Si tratta della quinta vittima in quattro giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento