Attualità Corinaldo

Corinaldo batte bandiera arancione: il borgo riconferma il suo valore

L'accoglienza di qualità e il patrimonio storico e artistico hanno permesso al paese di riconquistare la bandiera del Touring Club italiano

La bandiera arancione del Touring Club

Il Comune di Corinaldo è stato riconfermato borgo Bandiera Arancione, marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano; un riconoscimento assegnato alle piccole località dell'entroterra (con meno di 15mila abitanti) che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità.

Il 24 luglio scorso, a Mercatello sul Metauro la cerimonia di consegna ai ventitre comuni marchigiani che posizionano la regione Marche al terzo posto nella classifica generale regione per regione. A rappresentare il Comune di Corinaldo, il consigliere capogruppo di maggioranza, Giacomo Anibaldi Ranco che ha ricevuto il prestigioso riconoscimento, simbolo di un turismo corinaldese di qualità, inserendo così Corinaldo tra le 262 Bandiere Arancioni del triennio 2021/2023. Riconferma non scontata visto che nel 2021 sono stati oltre 3mila i borghi italiani ad aver richiesto al Touring Club Italiano la Bandiera Arancione ma soltanto l’8% dei candidati è riuscito ad ottenere l’ambito riconoscimento. Il marchio ha una validità temporanea: ogni tre anni i Comuni devono ripresentare la candidatura ed essere sottoposti all’analisi del TCI che verifica la sussistenza degli standard previsti e garantisce così ai viaggiatori un costante monitoraggio della qualità dell’offerta turistica e alle amministrazioni uno stimolo al miglioramento continuo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corinaldo batte bandiera arancione: il borgo riconferma il suo valore

AnconaToday è in caricamento