rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

«Consiglio regionale dedichi una giornata alla guerra in Ucraina»

L’invito del Consulente regionale per la Macroregione Adriatico Ionica Umberto Trenta che chiede anche un impegno attivo dell’Università per la Pace per inviare materiale ai civili assediati

«Ritegno che il Consiglio Regionale debba dedicare opportunamente una seduta specifica alla riflessione sulla guerra sul territorio ucraino». Umberto Trenta già consigliere regionale ed attuale Consulente regionale per la Macroregione Adriatico Ionica interviene sul conflitto scatenatosi in Ucraina chiedendo un impegno diretto e puntuale al Consiglio regionale delle Marche.

Trenta non si ferma tuttavia a questa proposta ma va oltre chiedendo maggiore attivismo e un ruolo di primo piano per la stessa Università per la Pace fondata proprio con una legge regionale, la numero 9 del 2002, di cui è stato primo firmatario, «affinché questa importante realtà possa farsi testimone rispetto ai dolorosi e drammatici fatti di queste ore che stanno sconvolgendo l’Ucraina». Trenta propone inoltre «che l’Università per la Pace possa farsi promotrice di importanti iniziative verso le popolazioni colpite dalla guerra, organizzando anche raccolte di materiale, di generi alimentari, di indumenti e di qualunque cosa possa servire per chi sta subendo direttamente le conseguenze di questa guerra. Tutto questo perché dietro le opportune e necessarie parole di pace, possano prendere avvio aiuti e sostegni concreti per i civili assediati, sotto l’attacco dell’esercito russo. Mi auguro che queste mie parole possano essere fatte proprie dall’intero Consiglio Regionale perché anche le Marche con le sue istituzioni più rappresentative possano offrire un indispensabile contributo alla pace in uno dei momenti più difficili della storia europea», conclude Trenta.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Consiglio regionale dedichi una giornata alla guerra in Ucraina»

AnconaToday è in caricamento