rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità Falconara Marittima

Il Comune accanto alla Caritas: «Urgente raccogliere cibo e medicinali»

Il centro Caritas per la raccolta degli aiuti è quello della parrocchia di Sant’Antonio, accanto alla chiesa. Domani sarà aperto dalle 15 alle 18

FALCONARA - Il Comune, insieme al gruppo comunale di Protezione civile e alla Croce Gialla cittadina, «si schiera al fianco della Caritas e ai rappresentanti della comunità ucraina marchigiana per organizzare la raccolta e il trasporto degli aiuti alle popolazioni in fuga dalla guerra».

Il centro Caritas per la raccolta degli aiuti è quello della parrocchia di Sant’Antonio, accanto alla chiesa. «Domani - si legge nella nota - sarà aperto dalle 15 alle 18. Servono medicine di primo soccorso come garze disinfettanti, acqua ossigenata, ghiaccio sintetico, ghiaccio spray, cerotti, antibiotici, pomate antibiotiche, pomate cortisoniche, vitamine, cortisone, tachipirina o antipiretici, fermenti lattici, anticonvulsivi, antidolorifici, creme per bambini, guanti. Quanto al cibo si consiglia di portare alimenti in scatola e a lunga conservazione. Si raccomanda di non portare coperte e indumenti. Già domani, data di raccolta di cibo e medicinali, i volontari di Protezione civile e Croce Gialla saranno impegnati a raccogliere il materiale e a imballarlo per prepararlo alla spedizione. Sarà poi il Comune a coordinare il trasporto fino alla Polonia».

«E’ importante agire in fretta per portare un aiuto concreto al popolo ucraino – dice il sindaco Stefania Signorini – e unendo le forze è possibile accelerare la raccolta e il trasporto di cibo e medicinali. Contiamo di inviare i primi aiuti nella giornata di sabato e altro materiale sarà raccolto la settimana prossima. La manifestazione di lunedì è stata un simbolo della vicinanza di Falconara al popolo ucraino, questa iniziativa umanitaria può dar modo alla comunità falconarese di esprimere sensibilità e solidarietà verso le persone colpite dalla guerra. Sono certa che la risposta sarà grande, perché i falconaresi hanno già dato prova della loro generosità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune accanto alla Caritas: «Urgente raccogliere cibo e medicinali»

AnconaToday è in caricamento