Cna, il turismo accende il dibattito politico: «Le Marche competono nel Mondo»

È questo il messaggio emerso con forza dal convegno “Turismo e lavoro: un futuro Marchigiano” organizzato da CNA Territoriale di Ancona, martedì 1 Settembre a Loreto

Il convegno di Cna

Le Marche concorrente nel Mondo. È questo il messaggio emerso con forza dal convegno “Turismo e lavoro: un futuro Marchigiano” organizzato da CNA Territoriale di Ancona, martedì 1 Settembre a Loreto. Un confronto che ha visto tutti gli ospiti unanimi nel riconoscere alla regione un potenziale turistico ed economico unico al mondo.

Lonley Planet sceglie ancora le Marche e il nomadismo digitale

 A rinnovare la fiducia verso questo territorio è stata niente di meno che Lonley Planet. Le parole del direttore Lonely Planet per l’Italia Angelo Pittro, in apertura del convegno sono state infatti la conferma delle potenzialità mondiali delle Marche “Sono tre le parole chiave del futuro del turismo e che possiamo ritrovare in questo territorio – ha sottolineato Pittro -. Sostenibilità del turismo, dove solo con la programmazione possiamo superare quel fenomeno di “over turism” che non ha mai realmente coinvolto le Marche e che oggi diventa un grande punto di forza. Comunità come, per usare un’espressione scoperta a Matera, far sentire i turisti come “cittadini temporanei”. E diversità, in un territorio stretto come questo, si fanno esperienze diversissime fra loro. Questa è una caratteristica unica. Ma c’è anche un altro nuovo elemento che come Lonley Planet stiamo affrontando e siamo certi rappresenti una chiave futura del turismo. Il nomadismo digitale. La possibilità di scegliere dove vivere e dove lavorare per un periodo più o meno lungo, e rimanere connessi attraverso il digitale. L’Italia prima e le Marche poi anche su questa frontiera possono essere all’avanguardia.

In anteprima i dati dell’estate 2020

La sfida di un dibattitto sul turismo nell’estate più difficile degli ultimi decenni è stata accolta dall’assessore al turismo della Regione Marche, Moreno Pieroni il quale ha colto l’occasione per presentare in anteprima i dati turistici 2020. “Il 2019 è stato un anno record per le Marche, dobbiamo quindi tenerne in considerazione quando leggiamo i dati del 2020. La stagione turistica che stiamo attraversando ha visto un inizio anno sopra ogni aspettativa con un +20% di presenze nei mesi Gennaio – Marzo. Poi questo maledetto virus ha fatto registrare tra Aprile e Giugno un inevitabile calo del -70%. Ma forse il dato più interessante è quello di Luglio e Agosto dove il calo rispetto al 2019 è stato solo del -10%. Il futuro del turismo regionale deve proseguire sul tema della promozione – ha concluso l’assessore uscente -. Siamo riusciti a rimettere insieme Turismo e Cultura, un passo fondamentale. Ora dobbiamo potenziare la promozione nelle nazioni più attrattive per il nostro turismo.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento