menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'interno del club

L'interno del club

La parrocchia chiede indietro l'oratorio: a rischio lo storico "club" del San Francesco

Incerto il destino dello storico locale gestito da Valeria e Lamberto. Per trent'anni generazioni di jesini hanno frequentato il club come una seconda famiglia

Il mitico "club" di Jesi rischia di scomparire o quantomeno di cambiare la sua veste originaria. Con una Pec del 13 aprile la parrocchia di San Francesco d'Assisi ha comunicato senza troppi giri di parole ai gestori dell'oratorio: «Nell'impossibilità di garantire a causa dell'attuale pandemia la ripresa delle normali attività gestionali dell'oratorio circolo parrocchiale, chiede la restituzione dei locali parrocchiali di proprietà dell'ente provincia San Giacomo della Marca dei frati minori attualmente utilizzati dall'Associazione oratorio circolo parrocchiale San Francesco d'Assisi, per motivi di riorganizzazione degli spazi e delle attività pastorali, all'interno della realizzazione di un nuovo progetto, in unità e continuità d'intenti e condivisione degli obiettivi perseguiti dalla suddetta associazione e da codesta parrocchia». 

Dunque non è chiaro il destino di questo storico locale, gestito per oltre trent'anni da Valeria e Lamberto che, con la loro allegria e i loro sorrisi, da dietro il bancone del bar hanno fatto divertire tante generazioni di jesini. «Siamo fiduciosi che nella realizzazione di questo nuovo progetto - commenta in una nota il consiglio direttivo dell'oratorio - venga tenuto in considerazione l'oratorio circolo con le iniziative ed attività ad esso collegate, che negli ultimi tre decenni ne hanno caratterizzato e contraddistinto lo spirito aggregativo, da sempre fondamento e collante dell'associazione. Ci auguriamo che l'oratorio del San Francesco continui a rimanere un punto fermo per tutti i soci che in esso hanno trovato un luogo sano, partecipato ed accogliente come una famiglia. Per garantire un'adeguata informativa sarà indetta immediatamente un'assemblea dei soci non appena sussisteranno le condizioni sanitarie contentite per legge». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento