rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità

Da Martina, «eroe semplice», al medico che svelò le false vaccinazioni. Ancona ringrazia i suoi ciriachini

Il sindaco Valeria Mancinelli: «In questa comunità non ci sono solo quelli che sfasciano la città, ma anche quelli che costruiscono futuro, fiducia e speranza»

ANCONA - «In questa comunità non ci sono solo quelli che sfasciano la città, ma anche quelli che costruiscono futuro, fiducia e speranza. E sono tanti. A questi bisogna dare evidenza, non solo perché è giusti, ma perché è utile a educare». Sono le parole con cui il sindaco Valeria Mancinelli ha aperto la cerimonia 2022 dedicata alla consegna dei “ciricachini”, riconoscimento per chi ha dato lustro ad Ancona nell’ultimo anno. Il “ciriachino d’oro”, massima onorificenza, è andato a Martina Pozzan, che lo scorso dicembre si tuffò nelle acque gelide del Passetto per salvare la vita a un uomo colto da malore e caduto in mare. «Cosa ho pensato? “Vado”» ha raccontato Martina ripensando alla mattinata con gli “albisti anonimi” che l’ha trasformata in quella che la Mancinelli ha definito sul palco un “eroe semplice”. Premio anche per Carlo Miglietta, il medico che al “Paolinelli” si finse complice e fece venire alla luce lo scandalo delle false vaccinazioni. Poche parole, le sue, sul palco: «C’è un procedimento penale in corso- ricorda Miglietta- posso solo dire che sono orgoglioso, anche di come ha risposto l’Asur a tutta la vicenda». 

L'elenco completo dei premiati

Gli altri premi 

Numerosi, a seguire, i cittadini e le associazioni ritenuti meritevoli dei riconoscimenti civici. Tra questi il professor Leandro Provinciali, docente di Neurologia e responsabile della Sezione di Neuroscienze Cliniche presso UNIVPM, è impegnato nell'ampliamento dell'assistenza medica, valorizzando le strutture sanitarie del capoluogo, nella ricerca e in progetti in ambito nazionale e internazionale. Poi i Rettori Sauro Longhi e Gian Luca Gregori, per l'apporto allo sviluppo e all’affermazione dell’Università Politecnica delle Marche nel corso degli anni, con riconoscimenti a livello internazionale. L’associazione Fantasia Sogno Realtà, Emanuele Gissi, comandante anconetano dei Vigili del fuoco di Savona, che si è distinto nelle operazioni di soccorso e salvataggio durante l'alluvione di Genova e durante le operazioni di soccorso e recupero delle vittime del tragico crollo del Ponte Morandi. Don Paolo Spernanzoni, Parroco dal 2003 di Pietralacroce, punto di riferimento per tutto il quartiere coinvolgendo sempre i giovani in attività utili all’intera comunità. Paolo Giampaoli detto Paolino, noto in tutta la città e la regione per il forte impegno nel mondo dello sport e nella divulgazione dei valori sportivi, motore di diverse società e gruppi sportivi.

Forze dell'ordine

Riconoscimenti anche per la Polizia Locale, con l’ assistente Danilo D'Alessandro e l’agente Sabatino Pavone: scortarono un veicolo della Polizia Locale di Padova che trasportava presso l'Ospedale regionale di Torrette gli organi donati dalla famiglia di un vigile morto in servizio. Per la Polizia di Stato, premiati l’assistente Ivan Ippolito, l’agente scelto Marco Ardizzone, l’agente scelto Mattia Marchetti, l’agente scelto Antonio Ilardo, l’ Ispettore superiore Stefano Marcelletti, l’agente scelto Francesco Apicella. Ciriachino anche all’assistente Vincenzo Puzone della Questura di Ancona, distintosi per aver contribuito a salvare la vita a una persona prossima a suicidarsi. Premio per la sovrintendente capo coordinatore Antonella Nibaldi, in servizio presso il Compartimento Polizia Stradale Marche di Ancona, attiva anche nel settore del volontariato cittadino. Premiati anche i vigili del fuoco che intervennero per domare l’incendio a Portonovo: Fabrizio Mancini, Danilo Scaloni, Michele Baldi, Giorgio Galletti, Daniele Bettini, Giuseppe Andrisani e Jacopo Paolini. Per i carabinieri, “ciriachino” al comandante della stazione di Collmarino, Giuseppe Colasanto: in sinergia con la Polizia Locale ha individuato e denunciato, con richiesta di risarcimento danni, gli autori di gravi atti di vandalismo. Premi per gli appuntati scelti del Nucleo Operativo Radiomobile di Ancona, Roberto Garganese e Francesco Marinelli: Il 29 gennaio scorso erano intervenuti in un’abitazione privata e hanno tratto in salvo un cittadino prossimo a compiere l'estremo gesto.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Martina, «eroe semplice», al medico che svelò le false vaccinazioni. Ancona ringrazia i suoi ciriachini

AnconaToday è in caricamento