Le star di Hollywood in giro per Ancona, il Comune apre ai cinema itineranti

Diverse proposte sono già sul tavolo dell'assessore alla cultura, Paolo Marasca, che ne ha parlato in consiglio comunale

Foto di repertorio

L’emergenza Covid non frena la voglia di cinema e, per quanto possibile, neppure l’offerta estiva. Durante l’ultimo consiglio comunale l’assessore alla cultura Paolo Marasca ha risposto all’interrogazione presenta dal capogruppo Lega-MNS, Marco Ausili spiegando di aver ricevuto diverse proposte per organizzare cinema all’aperto in alcuni quartieri periferici sia con tradizionali set all'aperto che con modalità itineranti. La questione sarà approfondita domani, quando le proposte verranno vagliate dagli uffici comunali competenti, ma c’è ottimismo: «Ci interessano particolarmente per quelle aree dove le attività dal vivo e gli eventi sono limitati- ha detto Marasca- le proposte, in linea di massima ci vedono molto favorevoli, con “set” gestiti secondo il protocollo di sicurezza, perché l’iniziativa ci piace molto». Marasca ha anche confermato l’impegno del Comune per l’area cinema alla “Mole” e il sostegno alla programmazione dell’”Arena Tropicittà” gestita dal CGS Dorico. Ausili ha però richiamato l’attenzione sulle sale cinematografiche in difficoltà: «Se perdiamo i nostri cinema perdiamo anche molti posti di lavoro. Ben venga un tavolo di confronto costante, ma che sia attivo e sondi tutte le esigenze».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Novità anche per i bar e i ristoranti: «Abbiamo anche individuato una strategia per mettere a disposizione streaming di alta qualità anche per quegli esercizi commerciali e i ristoranti che vogliono trasmettere eventi nei loro spazi, ma che non possono farlo da un punto di vista tecnico» ha concluso Marasca. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento