Ciboliberatutti, l'associazione culturale dona 20 saturimetri al Comune

IL pacco dono con gli strumenti è stato consegnato al sindaco di Castelfidardo Roberto Ascani e al vicesindaco Andrea Marconi

Uno dei saturimetri donati al Comune

L'associazione Ciboliberatutti di Castelfidardo dona 20 saturimetri al Comune. Tramite la dottoressa Rosalba Franco, presidente e medico chirurgo dietologo nutrizionista e in rappresentanza le socie fondatrici Giulietta Breccia, Patrizia Bilò e Maria Borrelli, l'associazione ha consegnato al sindaco Roberto Ascani e del vicesindaco Andrea Marconi, un pacco dono con gli strumenti. «Siamo una realtà ai primi passi, costituitasi nell’ottobre scorso ad Osimo per prevenire il fenomeno dell’obesità infantile, adottando un approccio basato sulla multidisciplinarità: mettiamo tutta la nostra passione e competenza per avviare i bimbi ad un percorso di benessere, colmando una falla del sistema informativo a fronte dell’aumento di una patologia multifattoriale», dice la presidente Rosalba Franco. Tramite i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile, il Comune da parte sua ha già avviato la consegna dei saturimetri nelle case dei fidardensi. «Procederemo con la distribuzione fino ad esaurimento, allargando al contempo la platea: non solo alle famiglie con minori e anziani che gestiscono positività al covid ma anche a soggetti affetti da patologie croniche, su indicazione dei medici di base. La rilevazione dell’ossigenazione del sangue è un parametro fondamentale per valutare se i polmoni riescono ad assumerne in quantità sufficiente e l’uso del saturimetro è semplice, immediato e fondamentale per monitorare le condizioni di salute», spiega il vice-sindaco Andrea Marconi.

L' associazione culturale per la prevenzione dell’Obesità Infantile è nata lo scorso ottobre ad Osimo. "Una squadra di professionisti di ordine sanitario e non, che mettono la propria specialistica, il proprio tempo ed il proprio cuore a disposizione dell’Associazione e delle sue iniziative- sil egge in una nota- . L’associazione culturale italiana “Ciboliberatutti" non ha scopo di lucro, non ha valenza terapeutica. La programmazione della sua attività si basa esclusivamente sull’informativa e il supporto volontario dei suoi soci per la tutela della salute delle famiglie e dei bambini, sensibilizzandoli all’approccio di una sana e corretta alimentazione, che è alla base di una crescita consapevole per la salute di tutti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento