Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Cgil Marche scende in piazza: «Riaffermare i valori della Costituzione»

Daniela Barbaresi, segretaria generale della Cgil Marche, ringrazia quanti hanno mostrato vicinanza al sindacato dopo l'attacco di sabato alla sede del sindacato

«Dopo il terribile assalto fascista alla sede nazionale di sabato scorso, la solidarietà  espressa alla CGIL è stata straordinaria e travolgente. Vogliamo ringraziare a nome di tutta la Cgil Marche tutti coloro che in rappresentanza di istituzioni, forze politiche e sindacali, associazioni, lavoratori, pensionati e anche tantissimi cittadini, che in questi giorni hanno voluto testimoniare la loro vicinanza e condannare fermamente la violenza dell’attacco squadrista a quello che è un luogo simbolo del lavoro, dei diritti, della democrazia e della libertà». E’ quanto  afferma Daniela Barbaresi, segretaria generale della Cgil Marche.

Prosegue la nota: «Con l’aggressione di sabato si è voluto colpire una grande organizzazione di massa e il ruolo che il sindacato ha svolto e deve poter svolgere soprattutto in questo particolare momento in cui è necessario unire il Paese, rimettendo al centro il lavoro, la giustizia sociale e i diritti delle persone, costruendo le condizioni per un nuovo modello sociale di sviluppo, rispettoso del lavoro e dell’ambiente e capace di ridurre le diseguaglianze. E’ dunque necessario che sia pienamente garantita la partecipazione dei lavoratori e del sindacato alle scelte strategiche del Paese, dal Pnrr alle riforme da realizzare».

Dice Barbaresi: «Dopo quello che è accaduto sabato scorso, vogliamo anche ribadire con fermezza che le organizzazioni e le forze politiche neofasciste siano subito sciolte e che vengano vietati e rimossi i simboli che si richiamano al fascismo, dando piena applicazione alle leggi». Per queste ragioni, e con questi obiettivi, sabato prossimo, 16 ottobre, Cgil, Cisl e Uil saranno a Roma per una grande manifestazione antifascista che si terrà a Piazza S. Giovanni dalle ore 14 e anche dalle Marche stiamo organizzando pullman e treni per raggiungere la capitale. Chiediamo a tutti coloro che si riconoscono nei valori democratici di partecipare per riaffermare i valori e i principi della nostra Costituzione nata dall’antifascismo e dalla Resistenza. Quella di sabato sarà una grande manifestazione perché forte deve essere la risposta democratica contro i rigurgiti neofascisti. In questo momento delicatissimo per il Paese, è necessario che tutte le forze democratiche del Paese uniscano le loro forze per difendere i diritti costituzionali e le libertà e per impedire che altri episodi di violenza possano ripetersi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil Marche scende in piazza: «Riaffermare i valori della Costituzione»

AnconaToday è in caricamento