rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità

La disabilità che fa grande una città, il Centro Papa Giovanni prepara il 25°compleanno

I responsabili hanno ricevuto la visita del presidente dell’Assemblea legislativa Latini e del numero uno di Estra Prometeo Gnocchini

Un’importante mattinata di relazioni e scambio al Centro Papa Giovanni XXII. Il Presidente dell’Assemblea Legislativa Marche Dino Latini è venuto in visita al Centro accompagnato dal Presidente di Estra Prometeo Marco Gnocchini. Il motivo dell’incontro, nasce dal desiderio del Centro di presentare la struttura ed i suoi servizi al Presidente Latini che non l’aveva ancora visitata e quale occasione migliore di quella del 25° anniversario dalla nascita della Cooperativa, che cade proprio in questa primavera. Insieme a Latini, il Presidente di Estra Prometeo Marco Gnocchini, da sempre sensibile alle tematiche dell’inclusione e dei servizi alla persona e vicino Cooperativa Sociale anche insieme all’Azienda da lui rappresentata. 

La Coordinatrice e vicepresidente del Centro Giorgia Sordoni ha accompagnato gli ospiti all’interno del Centro Diurno e di Casa Sollievo, l’innovativo appartamento di pronta accoglienza per persone con disabilità, perché l’accesso alle Comunità Residenziali è ancora soggetto alle restrizioni anti Covid. Dopo una descrizione dei servizi offerti dalla Cooperativa, è stato anche presentato l’ambizioso programma delle iniziative 2022 per celebrare il 25° compleanno del Centro, tra le quali, in particolare, spicca il convegno nazionale sui diritti delle persone con disabilità (Convenzione ONU) che si svolgerà ad Ancona il 13 e 14 Maggio presso la Mole Vanvitelliana. Il convegno è organizzato e coordinato dal Centro Papa Giovanni XXIII che per l’occasione ha chiamato a raccolta numerose organizzazioni anconetane che si occupano di persone con disabilità e già da mesi sta costruendo con esse un interessante programma di lavoro interamente incentrato sul tema dei Diritti.

«Organizzazioni come la vostra sono un esempio da imitare - afferma il Presidente Dino Latini - e la Regione Marche è sempre disponibile a collaborare con questo tipo di realtà e di recepirne i bisogni. Come appena ascoltato dalla Vicepresidente Sordoni, anch’io condivido l’idea che le persone con disabilità debbano vivere in luoghi più simili a contesti familiari, come questo Centro, che all’interno degli istituti». Marco Gnocchini dichiara invece «Sono veramente felice di essere qui ed accompagnare il presidente Dino Latini a visitare una delle eccellenze assolute dalla nostra città. Personalmente e come Estra Prometeo siamo da sempre vicini agli amici del Centro Papa Giovanni XXIII apprezzandone le finalità e lo sviluppo di una politica fatta di territorio e di aiuto verso il prossimo. Dal nostro punto di vista cercheremo di supportare ogni qualvolta sarà possibile il Centro e le sue iniziative, a maggior ragione in un anno dove si festeggeranno i venticinque anni di attività. Un territorio cresce anche economicamente grazie a realtà come questa».

«Siamo stati davvero lieti di ospitare il rappresentante dell’Assemblea Legislativa e quindi di tutti i cittadini delle Marche qui al Centro, insieme ad un’Azienda amica e attenta come Estra Prometeo - conclude la Coordinatrice generale Giorgia Sordoni - e rinnoviamo il nostro invito a collaborare attivamente con le Istituzioni regionali e territoriali, senza l’intervento delle quali il nostro lavoro per affrontare tutte le sfide della disabilità non sarebbe possibile. Allo stesso tempo, abbiamo a cuore e ringraziamo tutte quelle realtà aziendali che hanno scelto di sostenere la “buona causa” della disabilità che dire? Non vediamo l’ora che inizi il convegno di maggio sui diritti: un tema che ci appassiona, ci spinge a lavorare ogni giorno per conquistare una vera inclusione per tutti e tutte». Il Centro Papa Giovanni XXIII Onlus di Ancona gestisce servizi per la disabilità dal 1997: con due Centri Diurni, due Comunità Residenziali e “Casa Sollievo”, un appartamento di pronta accoglienza per persone disabili, si impegna quotidianamente a promuovere il rispetto, la dignità, il diritto all’autonomia e alla felicità delle persone disabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La disabilità che fa grande una città, il Centro Papa Giovanni prepara il 25°compleanno

AnconaToday è in caricamento