Casa Hermes, realizzata una nuova struttura per incontri in sicurezza con i parenti

Il box dal 3 novembre permette di effettuare visite quasi normali dei familiari agli ospiti, nella massima sicurezza

Casa Hermes a Loreto

LORETO - La seconda ondata del Covid19 sta colpendo fortemente le Marche e la stessa provincia di Ancona dove il virus si sta diffondendo piuttosto capillarmente, comprese alcune Rsa. Di fronte all’aumentare dei rischi, Casa Hermes a Loreto, ha aggiunto un nuovo tassello agli strumenti esistenti per prevenire il contagio: martedì 3 novembre, infatti, è stata predisposta una nuova postazione per poter far incontrare ospiti e familiari in sicurezza. La crescita dei contagi induce a trovare soluzioni anche molto velocemente: i lavori per la realizzazione della postazione sono stati particolarmente celeri e così è già possibile poter contare su questa nuova struttura che permette l’incontro, sicuro, tra ospiti ed i loro parenti. La struttura consiste in un box in plexiglass e cartongesso che impedisce lo scambio di aria tra chi si incontra e consente un buon ascolto da parte degli anziani con difficoltà uditive tramite l’ausilio di un interfono.

«Siamo molto dispiaciuti nell’essere stati costretti a sospendere le visite nella forme tradizionali da parte dei familiari, ma la necessità di assicurare la massima sicurezza possibile all’interno di Casa Hermes ci ha costretto  ad interromperle. Tuttavia, poiché siamo consapevoli dell’importanza rivestita da momenti di vicinanza tra gli ospiti e i loro parenti, soprattutto da un punto di vista psicologico, abbiamo individuato questa soluzione che consente visite quasi normali, un contatto almeno visivo e vocale tra loro, che può alleviare quel senso di solitudine ancora più elevato in frangenti così difficili come quelli che stiamo vivendo», ha spiegato il Direttore di Fondazione Opere Laiche Lauretane Casa Hermes, Andrea Giglioni.  
Gli incontri hanno avuto inizio lo scorso martedì e proseguiranno anche nelle prossime settimane, dal lunedì al sabato, nella fascia oraria dalle 9:00 alle 11:00 con una durata di 15 minuti ciascuno. Massima cura anche nell’igienizzazione, sia i familiari, esternamente, che gli ospiti, internamente, hanno a disposizione un gel sanificante e al termine di ogni incontro entrambi i lati del plexiglass vengono sanificati con prodotti a base alcolica. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento