rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Attualità

Assistenza ai detenuti, attivo lo sportello di ascolto nel carcere di Montacuto

Nell’ottica di un percorso di rieducazione della pena, nell’istituto penitenziario si cercherà di offrire maggior sostegno

Un altro passo nella direzione di un percorso sempre più deciso di rieducazione della pena. L’associazione Antigone Marche ha annunciato che nel carcere di Montacuto è attivo lo sportello di Ascolto per i detenuti. L’iniziativa, che ricalca quanto già si sta facendo a Pesaro e Fermo, è stata accolta positivamente da tutte le parti in causa:

«Abbiamo scelto di affrontare i due anni di pandemia investendo su noi stessi e sulla formazione di nuovi volontari, anziché restare chiusi in attesa che passasse la nottata – ha spiegato Giulia Torbidoni, presidente di Antigone Marche - A Montacuto cinque volontari si alterneranno per turni al fine di incontrare ogni due settimane chi presenterà richiesta. Lo scopo è quello di offrire sostegno e ascolto per dare risposta alle problematiche e alle necessità delle persone detenute. Siamo la regione che ha il più alto numero di volontari dell'associazione in rapporto alla popolazione. Una bella soddisfazione, che si traduce in attenzione alle esigenze delle persone detenute. Lo Sportello a Montacuto va ad aggiungersi a quelli di Pesaro e Fermo e alla nostra attività principale, che è quella dell'Osservatorio sulle condizioni di detenzione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza ai detenuti, attivo lo sportello di ascolto nel carcere di Montacuto

AnconaToday è in caricamento