rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità Passetto / Via Thaon de Revel

Il cantiere blocca il caffè, la rabbia di Massimo: «Non ci sono più parcheggi, un danno per il bar»

Il titolare del bar Sirena in via Thaon de Revel lamenta un forte disagio per via dei lavori di restyling dei marciapiedi. Risponde l'assessore Manarini: «Siamo in tempo con le consegne»

Sono iniziati da qualche mese i lavori per il restyling dei marciapiedi in via Thaon de Revel, nel cuore del quartiere Adriatico, ma il cantiere crea non pochi disagi alla circolazione, ai pedoni e anche a chi lavora in quella zona. Lo riporta Massimo Tarantelli (nella foto), titolare dello storico bar Sirena, che lamenta una diminuzione del fatturato e tante IMG-2716 (1)-2difficoltà per i clienti che vogliono fermarsi anche a bere un semplice caffè da lui. «Per le persone - spiega - è difficile trovare posto in questo periodo. Molti mi dicono che non passano più perché non si trova parcheggio per colpa dei lavori. Gli operai hanno iniziato a lavorare a novembre e dovrebbero finire a gennaio, ma non so se ce la faranno. Sarà sempre peggio poi quando il cantiere si sposterà più in cima (verso via Santa Margherita)».

In aggiunta al problema cantiere, c'è una questione più vecchia ancora: «Il parcheggio qui difronte viene usato come fosse uno scambiatore. Le persone lasciano la macchina anche per settimane visto che è l’unico punto dove non si paga. Ci sono poi i dipendenti del Salesi che spesso lasciano l’auto perché in via Corridoni non ci sono abbastanza spazi. Noi del bar, insieme ai gestori della piscina del Passetto, abbiamo chiesto di introdurre dei dischi orari, magari anche a lungo termine. Sarebbe un modo per regolamentare questa situazione che è davvero insostenibile». Inoltre aggiunge Tarantelli «da un paio di settimane i lavori mi sembrano fermi, non vedo più nessuno».

A tal proposito risponde l'assessore ai Lavori Pubblici Paolo Manarini: «I lavori stanno andando avanti bene. Anzi il cantiere è molto produttivo. Se in questi giorni è tutto fermo è perché ci potrebbe essere un problema di fornitura di materiali. Ma sta andando avanti tutto per il meglio e secondo i tempi e le attività concordate con la ditta. Sono ottimista». Stando a quanto indicato dall'amministrazione i lavori affidati in appalto alla ditta Dell'Orso di Camerano dovrebbero concludersi il 22 gennaio con un tempo contrattuale di 90 giorni. 

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cantiere blocca il caffè, la rabbia di Massimo: «Non ci sono più parcheggi, un danno per il bar»

AnconaToday è in caricamento