Attualità

Candidatura della fisarmonica a patrimonio Unesco, Cna: allargare a Klingenthal

La Cna di zona sud Ancona propone di unire le forze con il comune di Klingenthal, altro storico produttore di questo strumento

La Cna di zona sud di Ancona ha partecipato alla commissione cultura del Comune di Castelfidardo convocata per la proposta di candidatura della fisarmonica a Patrimonio Immateriale dell’Umanità dell’Unesco. Lo scopo della commissione era quello di coinvolgere le forze socio/culturali/economiche della città in questo percorso. «Durante il corso della commissione - si legge nella nota - è stata presentata la dottoressa Nardi che curerà la proposta di candidatura nei vari step necessari a raggiungere l’ambito traguardo. Questa candidatura può significare molto per il futuro e lo sviluppo socio-economico della città fidardense. Inoltre riteniamo estremamente positiva la scelta di affidare questo delicato compito all’esperienza e alla professionalità della Nardi».

Dopo la convocazione alla commissione cultura, la Cna di Zona Sud di Ancona a sviluppato una discussione interna che ha portato a delineare la proposta di allargamento alla città di Klingenthal. «La fisarmonica - prosegue la nota - storicamente, ha molti siti produttivi nel mondo, ma la maggiore concentrazione e tradizione è essenzialmente nell’area di Castelfidardo (dopo la scomparsa di molti opifici nel comune di Stradella) e nell’area di Klingenthal in Germania. Il comune tedesco è fortemente legato a questo strumento, sia in termini economici che socio/culturali che qui ricordiamo brevemente: Organizzazione di un Festival della Fisarmonica anche più antico di quello fidardense (58 edizioni); Presenza di un museo della fisarmonica; Presenza di opifici di antica tradizione che hanno conservato una tradizione costruttiva fino ai giorni nostri. Per tale ragione l’associazione di categoria ha inviato questa proposta al comune, alla commissione e alla Dott.ssa Nardi».

«Durante l’audizione in commissione Cultura si è parlato anche di candidature “condivise” da più paesi per rafforzare le proposte presentate ai comitati decisionali. Sono molte le candidature che l’Italia ha proposto con altri paesi: la dieta mediterranea, la falconeria, l’arte dei muretti a secco, l’alpinismo, la transumanza, l’arte delle perle di vetro. – commentano Marco Tiranti e Andrea Cantori, presidente e segretario Cna di Zona Sud – Per tale ragione ci permettiamo di proporre un allargamento della candidatura Unesco al comune di Klingenthal che ci permetterebbe di rafforzare la nostra proposta con un partner di peso come la Germania. – concludono Tiranti e Cantori - Il comune tedesco, inoltre, è legato alla nostra comunità da uno storico gemellaggio che ci permette di avere relazioni politiche e sociali utili a proporre questo percorso alla comunità tedesca».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candidatura della fisarmonica a patrimonio Unesco, Cna: allargare a Klingenthal

AnconaToday è in caricamento