rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità

Come proteggere i cittadini dagli effetti del campi elettromagnetici: le Marche chiamano l'Europa

Questo l'obiettivo di una recente “Raccomandazione del Consiglio europeo”, fatto proprio dal consigliere regionale Dino Latini (Udc) in una mozione presentata insieme al consigliere Mirko Bilò (Lega)

ANCONA - Proteggere i cittadini dagli effetti nocivi derivanti dall’esposizione ai campi elettromagnetici. Questo l'obiettivo di una recente “Raccomandazione del Consiglio europeo”, fatto proprio dal consigliere regionale Dino Latini (Udc) in una mozione presentata insieme al consigliere Mirko Bilò (Lega).

“In senso generale occorre una protezione generalizzata dall’esposizione ai campi elettromagnetici – sottolinea Latini – ma il nostro obiettivo, attraverso la mozione, è anche quello di cercare di assicurare particolare tutela a quelle persone maggiormente sensibili o  costrette ad una esposizione prolungata”.

"Per questo motivo si chiede  al Presidente e alla Giunta regionale di intervenire presso il Governo e nella Conferenza Stato Regioni, affinché siano mantenuti i valori di attenzione nei confronti dei campi elettromagnetici a radiofrequenza attualmente in vigore, ovvero 6V/m,  calcolando questo stesso valore come media nei 6 minuti e non nell’arco delle 24 ore, in modo da salvaguardare  soprattutto le persone con maggiori fragilità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come proteggere i cittadini dagli effetti del campi elettromagnetici: le Marche chiamano l'Europa

AnconaToday è in caricamento