Attualità

Mobitaly in Costa d'Avorio: «Africa nuova frontiera per le aziende italiane»

L'azienda di Camerano produce cucine, mobili personalizzati di design dal 2014. La realtà è nata dall'incontro di giovani progettisti, falegnami ed artigiani desiderosi di dare una nuova vita al mobile italiano

Arredamento Mobitaly

L’Africa, soprattutto la zona a sud del Sahel, è la nuova frontiera per le aziende italiane. Paesi come Costa d'Avorio hanno dei dati di crescita del Pil del 3,7% nel 2021. Mobitaly, azienda di Camerano che punta al general contractor nel settore mobili e arredamento, si è aggiudicata la fornitura di 55 ville (arredamento completo) ad Abidjan, la città più popolosa ed importante della Costa d'Avorio. Il contratto è stato già perfezionato con il ministero delle Finanze del Paese africano. Le ville saranno abitate dalle famiglie dei dipendenti del Ministero. Il valore complessivo della commessa è di 650mila euro.

«Nella scelta ha giocato un ruolo fondamentale il made in Italy di cui Mobitaly è portabandiera – ha detto Michele Rogani, Vicepresidente dell’azienda – e dalla nostra nascita noi lo rappresentiamo. Siamo nati in uno dei distretti del mobile dove abbiamo potuto intercettare le competenze e le capacità di molti tecnici del settore ed un know how di molti decenni di attività». La commessa africana arriva dopo una serie d’importanti lavori: «Continua il nostro impegno – afferma Michele Rogani, vicepresidente Mobitaly - dal punto di vista del contract all'estero con importanti lavori. Siamo un'azienda sempre più internazionale e alfiere del made in Italy nel mondo». Le attività aziendali procedono positivamente con buone prospettive. Anche quest'anno infatti l'azienda ha assunto due nuove figure professionali: un giovane in produzione e uno nel marketing.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobitaly in Costa d'Avorio: «Africa nuova frontiera per le aziende italiane»

AnconaToday è in caricamento