Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

Camerano, banda ultralarga su territorio comunale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Il Piano Nazionale di sviluppo della fibra ottica, indica Camerano come facente parte dell’aggregato dei Comuni composto da Castelfidardo, Numana e Sirolo. In quest’ultimo avrà sede il punto di consegna (PCN) ossia la ramificazione della rete primaria al quale faranno riferimento gli altri Comuni che appartengono ad una direttrice. Considerata la localizzazione del PCN, i lavori inizieranno con largo anticipo sui due territori costieri per poi passare verso gli altri due Comuni. Il piano strategico predisposto dal Ministero, Infratel Italia e Regione Marche, mette in programma per Camerano l’avvio e il termine dei lavori tra il secondo semestre del 2022 e l’anno 2023. Il Piano Pubblico di Banda Ultra Larga (BUL) prevede interventi esclusivamente nelle “aree bianche”, cioè con nessuna previsione di investimento privato, che sono state individuate con apposita consultazione degli operatori di telecomunicazione. Attualmente il territorio Comunale risulterebbe in parte coperto, in quanto alcuni anni fa un importante operatore nazionale aveva già effettuato diversi lavori per collegare la fibra in quasi tutte le cabine dell’area urbana, quindi, quasi sicuramente, non verranno fatti nuovi scavi in queste aree. Si tiene a puntualizzare che in quasi tutto il territorio, l’attuale servizio di connessione è coperto dalla rete FTTC (Fiber to the Cabinet), cioè la fibra ottica viene usata solo dalla centrale all'armadio stradale e poi prosegue con il cavo in rame (quello usato per la connessione ADSL) con prestazioni che variano in base alla distanza dal punto di collegamento. E’ palese che tale servizio non garantisce le performance di una rete FTTH (Fiber to the Home) nel quale il collegamento è realizzato interamente in fibra ottica (fino all’abitazione dell’utente) con velocità di connessione anche di 1 Gigabit. Premesso quanto sopra, il Piano prevede che tutte le aree del Comune di Camerano che non saranno raggiunte da fibra, potranno essere coperte con un sistema ibrido di collegamenti via cavo e senza filo con tecnologia Fixed Wireless Access (FWA) definita “Fiber to the tower” (FTTT), ovvero “fibra fino all’antenna”, poiché il cavo arriva fino alla stazione radio base (detta BTS) la quale emette il segnale senza fili per raggiungere il terminale (un’antenna ricevente) che poi lo distribuisce nelle abitazioni degli utenti. La predisposizione del Fixed Wireless Access (FWA) è ancora in una fase primaria di progettazione da parte del concessionario Open Fiber, ma sulla base di alcune informazioni non ancora ufficiali, le stazioni radio base (SRB) che daranno copertura a Camerano sono ubicate nei Comuni di Sirolo e Osimo. Al momento non ci sono state fornite informazioni dettagliate e formali sul come effettivamente si svilupperanno i nuovi tracciati sul territorio (fibra e FWA), la qualità del servizio e se ci saranno differenziazioni sulla velocità di connessione in base all’utenza o alla localizzazione dei richiedenti, ma sarà ovviamente nostra premura informare i cittadini nel caso ci siano novità su tale argomento. Assessore sistemi informatici Costantino Renato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerano, banda ultralarga su territorio comunale

AnconaToday è in caricamento