Scambi di classe per favorire l’internazionalità: l’iniziativa della scuola 

La dirigente: «non dimentichiamo che facilita il conseguimento delle certificazioni e la conoscenza delle lingue, spendibile sia nel mondo del lavoro che in quello dell’Università»

Foto di repertorio

Favorire la mobilità internazionale e l’apprendimento interculturale dei giovani cittadini europei sono obiettivi fondamentali dell’Istituto di Istruzione Superiore Cambi Serrani di Falconara. Per questo, ormai da più di 15 anni, la scuola promuove scambi culturali e sociali di classe sia europei che internazionali durante l’anno scolastico, con lo scopo di offrire agli studenti un’importante esperienza formativa, valida sia per entrare nel mondo delle Università che in quello del lavoro. Il periodo che gli studenti trascorrono all’estero li aiuta ad ampliare la comprensione internazionale e lo spirito europeo, li educa all'interculturalità tramite la conoscenza di altre abitudini di vita e di altre culture, insieme alla scoperta dei valori della propria cultura di appartenenza, accresce la loro autonomia personale, e soprattutto sviluppa e approfondisce la capacità comunicativa in una lingua straniera. «L’educazione interculturale che avviene durante gli scambi di classe rappresenta un valore che presiede ed orienta il processo educativo, nel segno dell’autoformazione e della conoscenza, della tolleranza e dell’interazione tra le culture - afferma la preside Stefania Signorini - Inoltre, non dimentichiamo che facilita il conseguimento delle certificazioni e la conoscenza delle lingue, spendibile sia nel mondo del lavoro che in quello dell’Università». 

«Le esperienze di scambio all’estero che l’Istituto Cambi Serrani di Falconara organizza sono molteplici e toccano vari ambiti. Vi partecipano tutti gli indirizzi scolastici, dal secondo anno superiore, e coinvolgono sia i docenti che le famiglie, la cui collaborazione è fondamentale- scrive l’istituto in una nota - tra queste ricordiamo: una/due settimane di scambio di classe tra i nostri studenti e gli studenti di una scuola straniera. Per il Liceo Cambi quest’anno la meta è l’Australia, per l’ITE Serrani è Lodz in Polonia. Ma negli anni precedenti i ragazzi sono stati anche alle Gran Canarie, Danimarca, Olanda, Ungheria, Polonia, Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Belgio, Repubblica Ceca, Svezia, Norvegia. Durante lo scambio gli alunni vengono ospitati nelle famiglie della classe partner, prendono parte ad attività specifiche nella scuola ospitante e a visite d'interesse storico artistico. Successivamente la classe ospitante viene in Italia, sempre per una settimana. Un’ottima opportunità per conoscere un sistema scolastico diverso dal nostro, così come stili di vita differenti. Per gli studenti del quarto superiore, inoltre, l’Istituto di Falconara organizza la settimana di alternanza scuola lavoro ma all’estero, durante la quale si visitano le aziende straniere. L’anno scorso l’ITE è volato in Serbia, mentre il Liceo a Malta, presso famiglie del posto. Il viaggio studio di due settimane, invece, è previsto dal 2° anno ed è aperto a tutti, in estate per il Liceo, ad inizio dell’anno scolastico per l’ITE. Le mete sono numerose: oltre alle classiche come l’Inghilterra, i ragazzi hanno l’opportunità di visitare New York, Boston, San Francisco, Miami, Toronto. Al mattino si va a scuola mentre al pomeriggio si visita la città; il sabato e la domenica in gita. Si risiede presso famiglie o residence. L’ITE Serrani, infine, può contare anche sul progetto Erasmus plus, finanziato dalla comunità europea: una borsa di studio biennale che premia gli studenti migliori a livello linguistico e che prevede un soggiorno all’estero interamente finanziato dall’UE durante il quale i ragazzi partecipano ad attività didattiche, lavorano ad un progetto comune, organizzano visite guidate, incontri con personalità del luogo e momenti di socializzazione e svago (sport, musica, feste). 

«Ciò che colpisce di più di queste esperienze è la crescita personale dei ragazzi - sottolinea Giuseppe di Paola docente di inglese presso l’Istituto Serrani - ma anche l’approfondimento della lingua inglese che ne traggono. Gli alunni hanno, infatti, la possibilità di vivere un momento di confronto importante con una scuola straniera, di stabilire un rapporto di dialogo e di amicizia con i coetanei e le famiglie che li ospitano. Il progetto Scambi di classe Europa-USA - evidenzia Valeria Gallerani docente di inglese al Liceo Cambi - favorisce la formazione interculturale e la pone come uno degli obiettivi principali dell'offerta educativa dell'Istituto. I ragazzi che vivono tali esperienze acquisiscono nuove competenze, potenziando la conoscenza delle lingue straniere e preparandosi a diventare cittadini del futuro, capaci di abbattere ogni barriera comunicativa».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento