rotate-mobile
Attualità

Caldo record in arrivo, è allerta rossa per le prossime ore: servizi sanitari pronti anche ad Ancona

Caldo record in arrivo, allerta della Protezione Civile. Allerta arancione e rossa sulle Marche

ANCONA  - Caldo record in arrivo, allerta della Protezione Civile con le temperature che in alcune zone hanno già sfiorato i 40 gradi. L'allerta rossa è stata lanciata per domani, 12 luglio nelle zone di Fabriano e Pesaro con il termometro che arriverà a toccare i 37 gradi. Allerta arancione per le altre zone delle Marche: ad Ancona si registreranno 34 gradi, ma saranno ben 39 quelli percepiti secondo gli esperti. E' scattata anche l'allerta per i servizi sanitari e sociali, come da protocollo per le allerte arancione e rossa.

Perché il caldo è pericoloso? 

Il caldo eccessivo determina problemi sanitari in quanto può alterare il sistema di regolazione della temperatura corporea – afferma il presidente Sima, Alessandro Miani – Il corpo umano si raffredda attraverso la sudorazione, ma in determinate condizioni ambientali questo non è sufficiente: una umidità eccessiva impedisce al sudore di evaporare, con il calore corporeo che aumenta rapidamente e può arrivare a danneggiare organi vitali e il cervello. Temperature eccessivamente elevate possono provocare disturbi lievi come crampi, svenimenti, edemi, ma anche problemi gravi, dalla congestione alla disidratazione, aggravando le condizioni di salute di persone con patologie croniche preesistenti”.

I disturbi legati al caldo

  • Insolazione: determina eritemi o ustioni anche accompagnate da una sintomatologia analoga al colpo di calore;
  • Crampi: dolori fisici causati da una perdita di sodio dovuto alla sudorazione e ad una conseguente modificazione dell'equilibrio idrico-salino;
  • Edema: causato da una ritenzione di liquidi negli arti inferiori come conseguenza di una vasodilatazione periferica prolungata;
  • Congestione: causata dall'assunzione di bevande ghiacciate in un organismo surriscaldato, i sintomi sono costituiti da sudorazione e dolore toracico;
  • Disidratazione: sintomi principali sono sete, debolezza, vertigini, palpitazioni, ansia, pelle e mucose asciutte, crampi muscolari, abbassamento della pressione arteriosa;
  • Colpo di calore: si verifica quando la fisiologica capacità di termoregolazione è compromessa e si manifesta con una ampia gradazione di segni e sintomi a seconda della gravità della condizione. Il primo sintomo è rappresentato da un improvviso malessere generale, cui seguono mal di testa, nausea, vomito e sensazione di vertigine, fino ad arrivare a stati d’ansia e stati confusionali.

Consigli

 La Società Italiana di Medicina Ambientale diffonde una guida con i consigli pratici per difendersi dal caldo:

 - Evitare di esporsi al caldo e al sole diretto e uscire di casa solo nelle ore più fresche

- Assicurare un adeguato ricambio di aria in casa e agevolare la ventilazione naturale

- Mantenere le stanze fresche schermando le finestre esposte al sole (utilizzando tapparelle, persiane, tende, ecc.)

- Chiudere le finestre durante il giorno e aprirle durante le ore più fresche della giornata (la sera e la notte)

- Fare bagni e docce frequenti e con acqua tiepida

- Assumere almeno 3 litri di acqua durante la giornata, evitare alcolici e preferire cibi che contengono molta acqua, come frutta e verdura

- Quando si esce di casa, proteggere gli occhi con occhiali da sole e prevenire scottature con creme solari ad alto fattore protettivo

- Evitare l'attività sportiva all'aperto nelle ore più calde.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo record in arrivo, è allerta rossa per le prossime ore: servizi sanitari pronti anche ad Ancona

AnconaToday è in caricamento