rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Tra storia, arte e cultura: la nuova guida de i Borghi più belli d'Italia nelle Marche

Tre giorni densi di incontri e appuntamenti che hanno rafforzato l’immagine dei comuni appartenenti all’associazione dei Borghi più belli d’Italia nelle Marche, con eventi dedicati e nuove opportunità per la conoscenza nazionale ed internazionale di tutto il territorio

Tornata in presenza dopo la pandemia, Bit 2022 Milano - La Borsa internazionale del turismo in programma dal 10 al 12 aprile, è stata l’occasione speciale per far conoscere al pubblico, non solo di visitatori curiosi ma anche operatori del settore, la prima edizione a cura dei Borghi più belli d’Italia nelle Marche, ovvero la guida della più grande città d’arte delle Marche, una città diffusa su tutto il territorio regionale.

Ospiti dello stand della Regione Marche con una propria postazione, i componenti del CDA della famosa certificazione turistica italiana, hanno accolto la gradita presenza del Presidente Francesco Acquaroli oltre che dell’assessore alla cultura Giorgia Latini e di diversi consiglieri regionali e dirigenti del settore turismo. Foto di rito con il testimonial della Regione Roberto Mancini e il presidente de i Borghi più belli d’Italia Fiorello Primi, ma anche sindaci e amministratori dei territori che con grande impegno si mettono al servizio per la valorizzazione dei preziosi tesori custoditi nei centri storici marchigiani. Tre giorni densi di incontri e appuntamenti che hanno rafforzato l’immagine dei comuni appartenenti all’associazione dei Borghi più belli d’Italia nelle Marche, con eventi dedicati e nuove opportunità per la conoscenza nazionale ed internazionale di tutto il territorio. La nuova guida, realizzata anche grazie al contributo della Regione Marche con grafica di Serena Moretti e stampata nella tipografia Garofoli, sarà da oggi un nuovo strumento di promozione a disposizione di tutti, per conoscere le infinite bellezze dei Borghi più belli d’Italia nelle Marche.

«Abbiamo deciso di realizzare una guida cartacea,” spiega il Presidente Regionale Amato Mercuri” non solo per il carattere più romantico, ma perché rispetta il tipo di turismo che vorremmo, ovvero quello lento e attento, di chi ama gli odori dei posti dove si trova, come quello della carta e dell'inchiostro, di chi si prende il proprio tempo per leggere, visitare e capire i luoghi. Non dimentichiamo però gli strumenti moderni e presto torneremo ad animare le nostre pagine social». La Coordinatrice Cristiana Nardi che insieme a Mariangela Albertini, Lorena Varani e Sabrina Virgili hanno gestito lo stand dei borghi nella tre giorni Milanese precisa che «La Bit è stata una vetrina importante ma abbiamo preso parte anche ad altre iniziative insieme alla Regione Marche come il TTG di Rimini e la Borsa del Turismo archeologico di Paestum. Come associazione vogliamo essere un partner operativo della Regione con la quale promuovere in tutte le occasioni le bellezze del nostro territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra storia, arte e cultura: la nuova guida de i Borghi più belli d'Italia nelle Marche

AnconaToday è in caricamento