menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Coronavirus, aumento dei ricoveri e ancora morti: nel fermano chiudono le scuole

I numeri dei pazienti positivi, le persone decedute, in isolamento, ricoverati e in terapia intensiva nei vari centri e ospedali secondo i dati di Regione e Protezione Civile

Calano i nuovi contagi nelle Marche ma con meno tamponi. Il servizio Sanità della Regione comunica che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2.976 tamponi: 1.862 nel percorso nuove diagnosi (747 tamponi molecolari e 1.115 nello screening con percorso antigenico) e 1.114 nel percorso guariti. Un numero che, mai come in altre circostanze, dà comunque un quadro relativo. Infatti nel fermano i contagi aumetnano e fanno paura. Tanto che il sindaco di Fermo ha chiuso la scuola elementare di Ponte Ete, dove in questi giorni sono stati riscontrati almeno 8 positivi tra gli alunni e tre tra docenti ed educatori. "A seguito di tempestiva richiesta giuntami dall'Asur, stante il crescente numero di contagi, pochi minuti fa ho dovuto emettere ordinanza di chiusura della scuola elementare di Ponte Ete (la materna, autonoma, non é chiusa) - scrive su Facebook il primo cittadino, Paolo Calcinaro-. Cosa che faro' ad ogni segnalazione dell'ufficio di Igiene e Prevenzione a massima tutela dei nostri alunni, docenti e personale scolastico". Il provvedimento dispone la chiusura della scuola per 14 giorni.

Tutti i numeri dei positivi

I casi positivi nel percorso nuove diagnosi sono 200 di cui 49 rilevati in provincia di Macerata dove i contagi da inizio emergenza salgono a 11.288, 90 ad Ancona (15.202), 28 a Pesaro-Urbino (12.397), 26 a Fermo (6.245) e sette ad Ascoli Piceno (6.034). I casi odierni comprendono 31 soggetti sintomatici, 33 contatti in setting domestico, 57 contatti stretti di casi positivi, 10 contatti in setting lavorativo, 12 contatti in ambienti di vita/socialita', tre contatti in setting assistenziale, cinque contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione e quattro casi rilevati nell'ambito dello screening percorso sanitario, mentre per altri 45 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel percorso screening antigenico su 1.115 test effettuati sono stati riscontrati 50 casi positivi (rapporto tamponi/positivi al 4,5%) mentre il rapporto tra positivi/tamponi molecolari si attesta al 26,5% e quello tra positivi/tamponi percorso nuove diagnosi al 10,7%. I contagi da inizio emergenza salgono a 53.103 con 397.537 tamponi esaminati (compresi quelli del percorso antigenico).

Lieve incremento dei ricoveri

Lieve incremento dei ricoverati nelle Marche nelle ultime 24 ore. I contagi da inizio emergenza sono saliti a 53.103 (+200) di cui 42.556 dimessi/guariti (+352), 8.042 in isolamento domiciliare (-163) e 622 ricoverati (+2). Il numero di pazienti in terapia intensiva scende da 74 a 73: 23 a Pesaro Marche Nord (-1), 16 ad Ancona Torrette di cui uno in Pediatria, 10 all'ospedale di Jesi (-1), 11 all'ospedale Covid di Civitanova Marche (+1), cinque a Fermo e otto a San Benedetto del Tronto. I ricoveri nelle aree semi intensive passano da 155 a 149 (53 a Marche Nord, 22 al Torrette, cinque a Senigallia, 12 a Jesi, tre a Macerata, 28 all'ospedale Covid di Civitanova Marche, 12 a Fermo, nove a San Benedetto del Tronto e cinque ad Ascoli Piceno), mentre quelli nei reparti non intensivi salgono da 391 a 400 (31 a Marche Nord, 57 ad Ancona Torrette, 35 all'Inrca di Ancona, 16 all'Inrca di Fermo, 52 a Jesi, 23 a Senigallia, 45 a Macerata, 14 all'ospedale Covid, 15 a Camerino, 52 a Fermo, 32 a San Benedetto del Tronto, 11 ad Ascoli Piceno e 17 alla Casa di cura Villa Serena di Jesi). Dei 200 positivi odierni 49 sono stati rilevati in provincia di Macerata dove i contagi da inizio emergenza salgono a 11.288, 90 ad Ancona (15.202), 28 a Pesaro-Urbino (12.397), 26 a Fermo (6.245) e sette ad Ascoli Piceno (6.034). I pazienti ospitati nelle strutture territoriali sono 235 (+1) mentre quelli nei Pronto soccorso in attesa di ricovero salgono a 30 (+6). I casi/contatti in isolamento domiciliare, infine, diminuiscono. Oggi sono 15.315 (-458): 10.779 asintomatici e 4.536 sintomatici. In quarantena anche 722 operatori sanitari.

I decessi

Nelle Marche altre 11 vittime registrate nelle ultime 24 ore. 3 sono decedute all'ospedale di Pesaro Marche Nord (tre uomini di 72, 82 e 92 anni rispettivamente di Colli al Metauro, Fano e Pesaro), due a Senigallia (due uomini senigalliesi di 94 e 77 anni), due a Jesi (due uomini di 89 e 64 anni rispettivamente di Cupramontana e Barbara) e poi una alla Rsa di Galantara di Pesaro (una 81enne fanese), una all'ospedale di San Benedetto del Tronto (un 68enne di Porto San Giorgio), una all'Inrca di Ancona (una 91enne di Camerano) ed una a Fermo (una 91enne di Porto San Giorgio). Il bilancio delle vittime sale a 1.894: 1.069 uomini e 825 donne con un'eta' media di 82 anni che, nel 96,1% dei casi, presentavano patologie pregresse. Il territorio piu' colpito e' quello di Pesaro Urbino con 791 vittime, seguito da Ancona (452), Macerata (322), Fermo (163) ed Ascoli Piceno (149). Sono 17 le persone decedute provenienti da fuori regione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento