La bici, volano di turismo e commercio: nelle Marche affari per 111 milioni euro annui

Per Legambiente “i dati sono incoraggianti, ma si deve fare di più: è necessario investire sulla rete organizzativa per i turisti, nella formazione degli operatori e sui servizi dedicati a ciclisti"

Bici Conero - foto di @ilmountainrider.com

Il cicloturismo unisce l’Italia e la bicicletta si conferma uno straordinario strumento per rivitalizzare i territori, il commercio e la cultura. C’è una crescita esponenziale di chi sceglie di trascorrere vacanze pedalando nel nostro paese: i cicloturisti in Italia sono aumentati del 41% in cinque anni, dal 2013 al 2018, e oggi generano un valore economico pari a 7,6 miliardi di euro all’anno. Una cifra enorme che porta a quasi 12 miliardi di euro il valore attuale del PIB (Prodotto Interno Bici), ovvero il giro d’affari generato dagli spostamenti a pedali in Italia. È quanto emerge dal primo rapporto Cicloturismo e cicloturisti in Italia realizzato da Isnart-Unioncamere e Legambiente, presentato questa mattina a Roma nel corso del BikeSummit 2019.

Nelle Marche, il PIB (Prodotto interno Bici), il giro d’affari generato dagli spostamenti a pedali, calcolando la produzione di bici e accessori, delle ciclo-vacanze e dall’insieme delle esternalità positive della ciclabilità risulta corposo e si attesta a 110.897.100 euro annui (fonte L’A Bi Ci - 2° Rapporto Legambici sull’economia della bici in Italia, 2018).

«Il prodotto interno bici regionale ha un valore straordinario, soprattutto se si pensa che è conseguenza di un uso ancora assai limitato della bici come veicolo per la mobilità e del settore ciclo-viaggi, e mostra che quello della ciclabilità è un asset dove bisogna continuare a investire con più decisione – commenta Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche – Il settore del bike tourism è ormai affermato e attrae turisti italiani e stranieri sempre più attenti all’ambiente e alla sua sana valorizzazione, ma nelle Marche è ancora insufficiente l’intera rete organizzativa capace di accoglierlo. Per poter concretizzare il progetto ambizioso di attrarre turisti che amano spostarsi su due ruote sono necessari ulteriori investimenti e bisogna qualificare e innovare il settore della ricezione turistica diffuso lungo tutta la regione. Il cicloturismo può rappresentare una grande opportunità di innovare le nostre città e offrire una concreta e importante occasione di slancio economico della nostra regione, a partire dalle aree post sisma».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Legambiente ha da sempre sostenuto questa prospettiva progettuale, soprattutto per quanto riguarda la formazione degli operatori turistici e di chi gestisce le strutture ricettive. Infatti da anni l’Associazione è impegnata sulla ciclovia della Vallesina e sul percorso turistico Girovallando lungo la Valdaso e proprio nei mesi scorsi, grazie al contributo di Vivilitalia, si sono svolti ad Amandola e Genga/Fabriano due corsi di formazione per promuovere un turismo ad alta qualità ambientale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento