rotate-mobile
Attualità

Odissea Bar del Duomo, una clausola rischia di far saltare tutto: Ambrosio ci pensa

Nell’accordo di concessione ci sarebbe una clausola che consentirebbe al Comune di rientrare in possesso del bar in qualsiasi momento. L’imprenditore Antonio Ambrosio vuole vederci chiaro e fa slittare la firma

Sembrava fatta per far rivivere il Bar del Duomo, uno dei luoghi più belli di Ancona grazie alla sua collocazione in cima al Colle Guasco, dopo anni di stallo tra lavori e mancate concessioni. Sembrava fatta, appunto, in virtù dell’accordo estivo che assegnava finalmente all’imprenditore Antonio Ambrosio (già titolare del Ristorante Pizzeria Giardino) la concessione dell’immobile con la Giunta che ha accettato tutte le condizioni poste.

Invece, a far slittare la firma, ci sarebbe una clausola assolutamente singolare che rimetterebbe tutto in discussione. Nella fattispecie, il Comune potrebbe rientrare in possesso del bene immobile in qualsiasi momento e per questo un imprenditore esperto come Ambrosio vuole vederci più chiaro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odissea Bar del Duomo, una clausola rischia di far saltare tutto: Ambrosio ci pensa

AnconaToday è in caricamento