rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Attualità

L'erosione è una piaga e Portonovo è da rifare: stanziati 200mila euro

L’erosione di questi giorni ha riportato alla luce il problema delle spiagge nella Baia. Intanto prosegue il pienone

ANCONA- Il problema dell’erosione che sta interessando in modo particolare la Baia di Portonovo (ma non solo visti i tanti danni prodotti anche a Sirolo e Numana) sarà preso di petto dalle istituzioni. In particolare, la Regione Marche ha annunciato uno stanziamento di oltre 200mila euro – per quel che concerne la prossima estate – per operare un robusto ripascimento della baia. Allo stesso modo, prendendo spunto anche dalle richieste degli operatori, è stata fatta una richiesta al Comune per mettere mano al “molo” e farlo diventare approdo sicuro nel caso di difficoltà legate al maltempo.

Intanto, mentre la spiaggia è stata messa a dura prova dalle mareggiate, i numeri fatti registrare da turisti e anconetani nell’ultimo weekend 9-10 luglio sono sempre altissimi. I parcheggi risultavano pieni sin dalle prime ore del mattino e le stesse navette – dal 1 luglio attivo anche il servizio “notturno” fino a mezzanotte – hanno percorso il proprio tragitto da monte a valle ininterrottamente con diverse persone a bordo. Sold out a Mezzavalle dove, a largo, si è registrata anche la presenza di tante imbarcazioni.

Oggi, lunedì 11 luglio, potrebbero esserci novità importanti anche per quel che concerne la Guardia Medica. Fino a questo momento il bando è stato deserto e la struttura, presente a Portonovo, non è operativa. Comune e Regione stanno lavorando di concerto e, per bocca dell’assessore Stefano Foresi, potrebbe già essere pronto un piano B.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'erosione è una piaga e Portonovo è da rifare: stanziati 200mila euro

AnconaToday è in caricamento