menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Babbo Natale e i suoi fratelli arrivano in acrobazia, lo spettacolo per i bimbi del Salesi 

I Babbi Natale si caleranno dal tetto dell'ospedale. Maraldo (Fondazione Salesi): «Non vogliamo lasciare soli i piccoli pazienti»

È stato un anno davvero difficile, aggravato dalle restrizioni imposte dal contenimento della pandemia di Covid-19, quello che sono stati costretti a vivere i piccoli pazienti ricoverati all’ospedale Salesi. Un anno in cui sono stati privati della possibilità di ricevere visite di amici e parenti (se non quella di un genitore) e dei volontari dell’associazione Sales, che da anni si occupa di portare allegria e sorrisi nelle corsie dell’ospedale. Con l’arrivo del Natale, poi, la fatica dell’isolamento, per i bambini, si fa ancora più intensa. «Per donare loro un segnale di speranza e di fiducia, abbiamo pensato di organizzare, per domenica 20 dicembre, a partire dalle 10 del mattino, una spettacolare calata di Babbi Natale Acrobatici- Annuncia in una nota la Fondazione Salesi- per la terza volta, grazie all’impegno dei ragazzi di EdiliziAcrobatica (che negli anni scorsi avevano dato vita a una performance analoga, ma travestiti da Supereroi) potremo donare un sorriso e un momento di svago ai piccoli pazienti ricoverati nei nostri reparti. Lo faremo in tutta sicurezza, con la massima cura per i bambini ricoverati che potranno salutare dalle finestre delle loro stanze i Babbi Natale».

«Come Fondazione - dichiara Antonello Maraldo, presidente della Fondazione Salesi - il nostro impegno costante è stare accanto ai bambini ricoverati. Il 2020, a causa della pandemia globale, ha reso più difficile la nostra missione, ma abbiamo trovato nuovi modi per non lasciare soli i piccoli pazienti del Salesi. Lo abbiamo fatto ogni giorno in quest’anno complicato, anche se la presenza dei nostri operatori e dei volontari nei reparti non è sempre stata consentita. Ma ora che arriva il momento più atteso dai bambini, quello dell’arrivo di Babbo Natale abbiamo voluto fare qualcosa in più per loro, così assieme a EdiliziAcrobatica, ci siamo inventati la sorpresa dei Babbi Natale che scendono dal tetto. E sebbene non potranno entrare nelle corsie dell’ospedale, sebbene non potranno consegnare ai bambini i doni che abbiamo preparato per loro, sappiamo che a ognuno dei piccoli pazienti verrà consegnato un regalo. Perché quest’anno il loro impegno nel combattere la malattia va premiato in maniera davvero speciale».

«Oggi, ancor più che in passato, la possibilità di donare un sorriso ai bambini ricoverati all’ospedale Salesi è per noi fonte di gioia infinita - commenta Anna Marras, socia e consigliera con delega alle Risorse Umane di EdiliziAcrobatica -. La pandemia che ha travolto il pianeta ha reso ancor più difficile la vita per i bambini e in particolare per quelli ammalati e impegnati in un percorso di cura di lungo termine. Pensando al loro coraggio e alla loro voglia di vivere, anche noi di EdiliziAcrobatica ci sentiamo incoraggiati a non arrenderci mai. Perché il dono più grande non lo facciamo noi a questi bambini, ma sono loro, con il loro esempio a riempirci il cuore di speranza e felicità».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento