menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Avis, appello ai guariti dal Coronavirus: «Donate il plasma iperimmune»

Dall’Avis Regionale Marche torna l’invito, rivolto a donatori e non che hanno contratto il Covid-19 e ne sono guariti, a donare il proprio plasma

Dall’Avis Regionale Marche torna l’invito, rivolto a donatori e non che hanno contratto il Covid-19 e ne sono guariti, a donare il proprio plasma.
«È necessario oggi che le persone che sono nelle condizioni di farlo donino il plasma iperimmune– dichiara il presidente dell’Avis Regionale Marche, Massimo Lauri – Essere stati contagiati significa aver prodotto degli anticorpi che continuano ad essere presenti una volta guariti e ad essere trasportati nel plasma. Questi anticorpi possono aiutare a proteggere coloro che hanno contratto il Covid-19 ma che non li hanno ancora sviluppati e, quindi, a superare la fase critica della malattia».

Chi può donare

Possono donare il plasma iperimmune uomini e donne nulligravide (che non hanno cioè avuto gravidanze), in buone condizioni generali di salute e in un’età compresa tra i 18 e i 60 anni (65 se si è già donatori), con una diagnosi confermata di Covid-19 e a distanza di 14 giorni dal tampone nasofaringeo negativo che ne ha dichiarato la guarigione. La gestione dei donatori di plasma iperimmune è coordinata dai centri ospedalieri abilitati alla sperimentazione che nella Regione Marche sono: Fermo, Ancona, Pesaro. Tutte le persone che intendono sottoporsi alla donazione di plasma possono contattare la propria
Avis di appartenenza, se sono già donatori, o chiamare il centro trasfusionale di riferimento per territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento