Arrestata l'attivista No Tav, un presidio ad Ancona: «Giù le mani da Nicoletta»

Vicino a lei non solo le sinistre e i centri sociali torinesi e piemontesi perché anche il capoluogo dorico si mobilita

Nicoletta Dosio - foto dal profilo Twitter @NicolettaDosio

Le forze dell’ordine arrestano un’attivista No Tav e coordinatrice di Potere al Popolo. Ancona si mobilita con un presidio in piazza per ribadire: “Giù le mani da Nicoletta, giù le mani dal movimento No Tav!”.

Si mobilita la sinistra anconetana dopo l’arresto di Nicoletta Dosio, la ”pasionaria" della Val di Susa, 73 anni, finita in carcere dopo la condanna a un anno di reclusione per un episodio avvenuto durante una protesta contro la Torino-Lione del 2012, quando alcuni manifestanti avevano aperto le sbarre di un casello autostradale della Torino-Bardonecchia, causando danni alla società autostradale. Dosio era stata condannata per violenza privata e interruzione di pubblico servizio ma aveva sempre dichiarato di non voler chiedere misure alternative come i domiciliari e di essere pronta ad andare in carcere. E così è stato.

Vicino a lei non solo le sinistre e i centri sociali torinesi e piemontesi perché anche il capoluogo dorico si mobilita. Infatti oggi alle ore 17 in piazza Roma si ritroveranno tutti quelli che stanno dalla parte di Nicoletta per un presidio di solidarietà. “Lo diciamo qui e lo diremo chiaramente oggi in piazza Roma, come in tante altre parti d'Italia: Giù le mani da Nicoletta, giù le mani dal movimento No Tav!”. Così si legge in una nota del gruppo di Potere al Popolo anconetano. “Nicoletta per noi è un simbolo, il simbolo di una popolazione che da 30 anni resiste ad un progetto folle, e che ha dimostrato all'Italia e al mondo intero che un altro modello di sviluppo non solo è possibile ma è necessario. E ha dimostrato che si può e si deve fermare un progetto dannoso, un progetto che non ha senso, un progetto scaduto, un progetto che serve solo ad ingrassare le tasche dei padroni e della mafia, le tasche degli amici di tutti quei partiti politici che sostengono la Tav Torino-Lione. Riteniamo mandanti politici tutti questi partiti, dal Pd alla Lega a Forza Italia e Fratelli d'Italia , e riteniamo complici chi ha tradito la lotta NoTav come il M5S, che ha anche permesso l'approvazione dei decreti sicurezza che sono e saranno impiegati per stroncare tutti i movimenti di resistenza come quello val susino. Per questo invitiamo tutta la cittadinanza al presidio che si terrà oggi pomeriggio alle ore 17 in piazza Roma”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento