rotate-mobile
Attualità

AnconAmbiente: due nuovi contenitori per la raccolta di abiti usati in buono stato e prodotti tessili usurati

In quello di colore bianco è possibile conferire abiti, borse, scarpe appaiate, cappelli, coperte, tende e biancheria in buono stato, in quello rosso prodotti tessili non in buono stato, come ad esempio i lembi di stoffa, scampoli, scarti di biancheria, calze rotte e stracci

ANCONA- Due contenitori, uno bianco e uno rosso, per il nuovo servizio di AnconAmbiente per la raccolta degli abiti usati in buono stato e dei prodotti tessili usurati. La novità riguarda tutti i comuni gestiti dalla società, quindi Ancona, Cerreto D’Esi, Fabriano, Sassoferrato e Serra De’ Conti. Nel primo contenitore di colore bianco è possibile conferire abiti, borse, scarpe appaiate, cappelli, coperte, tende e biancheria in buono stato. Questa particolare tipologia di prodotto, una volta recuperato, potrà anche essere reinserita nel mercato a fini commerciali in un’ottica di riuso o riutilizzo, proprio come previsto dalla normativa dell’Unione europea sulla gestione dei rifiuti. Il secondo contenitore, quello di colore rosso, è invece totalmente dedicato alla raccolta prodotti tessili non in buono stato, come ad esempio i lembi di stoffa, scampoli, scarti di biancheria, calze rotte e stracci. Questa frazione di rifiuto sarà invece recuperata e valorizzata come materia prima seconda, divenendo prodotto di filiera nei processi di economia circolare. La suddivisione del rifiuto tessile presto coinvolgerà tutte le città d’Italia e, al momento, Ancona, Cerreto D’Esi, Fabriano, Sassoferrato e Serra De’ Conti fanno da comuni capofila. Il nuovo servizio ha preso avvio i primi giorni di marzo 2023 e sono stati posizionati 221 contenitori stradali: ad Ancona 154 bianchi e 10 rossi, a Cerreto D’Esi 6 bianchi e 1 rosso, a Fabriano 34 bianchi e 5 rossi, a Sassoferrato 6 bianchi e 1 rosso e a Serra De’ Conti 3 bianchi e 1 rosso. L’ubicazione di tutte le postazioni è stata geo mappata con le coordinate geografiche GMS che possono essere consultate attraverso la App aziendale Junker. Una coppia di contenitori è stata disposta anche in tutti i CentrAmbiente gestiti da AnconAmbiente. Infine, per tutti coloro che ne avessero necessità, è possibile prenotare attraverso il numero verde di AnconAmbiente 800 680 800 il servizio di raccolta domiciliare gratuito.

«È una grande innovazione nella gestione di questa tipologia di rifiuti e allo stesso tempo una fonte di ricavo per l’azienda– dichiara Antonio Gitto Presidente di AnconAmbiente S.p.A.–. Già solo in questi primissimi mesi di servizio, abbiamo notato delle quantità importanti che i cittadini hanno conferito nei nuovi contenitori. Sono in totale, nei comuni serviti dall’azienda, ben 135 le tonnellate degli abiti usati conferiti e 9,5 le tonnellate dei tessili usurati non in buono stato. Siamo peraltro fra i primissimi Comuni che in Italia hanno recepito questa novità inerente ai rifiuti tessili. Una suddivisione interessante che affina, dati alla mano, anche un sentiment legato alla sostenibilità ed al rispetto per l’ambiente che gli utenti residenti nei comuni gestiti da AnconAmbiente stanno dimostrando». «Un nuovo inizio ricco di entusiasmo e novità. La nostra prima esigenza è stata quella di dare nuova identità al servizio, posizionando dei contenitori di colore bianco, utilizzabili per la raccolta degli indumenti usati in buono stato- afferma il titolare dell’Eurorecuperi S.r.l. Alfio Marconi-. Inoltre, è stata avviata la raccolta della frazione tessile e, per distinguere le due tipologie di rifiuto, aventi anche codice CER differente, si è scelto di utilizzare un contenitore di diverso colore, rosso nello specifico. Da sempre, l’Eurorecuperi ha come obiettivo principale quello di fornire un servizio efficiente; l’efficienza, per la nostra azienda, non si configura come un mero e corretto svolgimento di un’attività lavorativa bensì come la perfetta integrazione tra il servizio offerto, le esigenze del cittadino e la salvaguardia ambientale. Con queste premesse, siamo lieti ed entusiasti di poter lavorare in un territorio così bello».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AnconAmbiente: due nuovi contenitori per la raccolta di abiti usati in buono stato e prodotti tessili usurati

AnconaToday è in caricamento