Attualità

Mosciolo a rischio, Rubini (AIC), «La soluzione è l'Area Marina Protetta»

Il candidato sindaco di Altra Idea di Città interviene sulla questione dopo l'allarme lanciato nei giorni scorsi dalla condotta Slow Food Ancona e Conero

ANCONA- «Per tutelare il mosciolo la scienza indica la strada dell’Area Marina Protetta». Il candidato sindaco di Altra Idea di Città Francesco Rubini torna ad insisitere sull’importanza dell’istituzione dell’Area Marina Protetta, soprattutto dopo l’allarme lanciato nei giorni scorsi dalla condotta Slow Food Ancona e Conero. «Proteggere il nostro eco-sistema marino è una necessità non più rinviabile. A rischio c’è anche il mosciolo, eccellenza locale, nonché elemento identitario di una intera città- dichiara Rubini-. In questo senso l’istituzione dell’Area Marina Protetta è la soluzione migliore prospettata in primis dalla scienza. Centrosinistra e centrodestra sono contrari e quindi, evidentemente, indisponibili ad ascoltare gli esperti.Noi siamo da sempre favorevoli e, una volta al governo della città, ci impegneremo in tutte le sedi istituzionali per accelerare il processo di realizzazione dell’AMP».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mosciolo a rischio, Rubini (AIC), «La soluzione è l'Area Marina Protetta»
AnconaToday è in caricamento