Giù il sipario nella multisala, lo sfogo dei gestori: «Non si ferma così il Coronavirus»

Anche il Movieland Goldoni costretto a chiudere i battenti: «Spettacolo e cultura sono parole che in Italia contano poco»

Il Movieland Goldoni di via Montebello

«Ci costringono a chiudere di nuovo! Il cinema, dove tutto è regolamentato, dove tutto si svolge in maniera ordinata, dove gli orari sono differenziati proprio per non causare assembramenti, dove gli spettatori sono distanziati ben oltre il metro di legge, dove si sta zitti e non si parla, per giunta con la mascherina, con conseguente annientamento dei famigerati droplets, dove gli ingressi e le uscite sono da sempre differenziate, dove i sistemi di aerazione devono per legge prevedere impianti di estrazione dell'aria interna e di immissione di aria esterna. Dovremo chiudere di nuovo perché considerati veicolo di diffusione del contagio».

E’ l’amaro sfogo su Facebook dei gestori del Movieland Goldoni, l’unica multisala di Ancona sopravvissuta al Covid ma ora costretta a chiudere per il nuovo Dpcm che ha imposto lo stop anche a cinema e teatri. «Come tutti gli italiani siamo andati avanti, con immensi sacrifici, ma siamo andati avanti - continuano i gestori del Movieland Goldoni, di proprietà della famiglia Smeriglio, che ha una multisala anche a Fabriano e Chieti -. Con dignità, garantendo, sempre, uno standard elevato di sicurezza. Siamo andati avanti nella convinzione di poter superare questo brutto momento, rimboccandoci le maniche, nonostante nessuno abbia mai speso una parola per il settore dello spettacolo e della cultura, ma si sa che in Italia queste due parole contano poco». 

«L'unico ringraziamento di cuore va al pubblico di Movieland che ci ha sempre sostenuto credendo in noi. Diciamo di rivederci il 25 novembre? Chissà... Forse sarà meglio augurarci un arrivederci generico, senza fissare date. Se questo Governo pensa di piegare la curva dei contagi chiudendo i cinema, allora sì, non fissiamo date. Confermato. Arrivederci e basta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento